Il terzo posto che l'Inter si è ripresa ieri sera contro il Chievo Verona è molto importante in vista delle ultime due gare per raggiungere un traguardo troppo importante per il futuro: la partecipazione alla Champions League e la programmazione della prossima stagione. L'avventura di Luciano Spalletti sembra essere arrivata al capolinea e a raccogliere il testimone del tecnico toscano dovrebbe essere Antonio Conte. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l'arrivo del tecnico pugliese non è in discussione, indipendentemente dai risultati di questo finale di stagione, ma per l'ufficialità bisogna attendere solo la fine del campionato.

La società nerazzurra sembra avere le idee chiare e vuole puntare su Conte senza se e senza ma: a dimostrarlo in primis l'ingaggio, che sarà superiore a quello che attualmente percepisce Allegri alla Juve, visto che si parla di una base di 8-9 milioni con bonus, legati alla qualificazione alla Champions e alle vittorie di trofei, oltre all'imposizione di tutto il suo staff tecnico. L'ex commissario tecnico porterà a Milano con sé il fratello Gianluca (assistente tecnico), Julio Tous (preparatore atletico e performance analyst), Costantino Coratti (anche lui preparatore atletico) e Tiberio Ancora (nutrizionista). Paolo Bertelli, il suo preparatore atletico ‘storico', sta lavorando con Maurizio Sarri al Chelsea ma l'allenatore pugliese proverà a convincerlo.

Oriali torna in nerazzurro

L'ultima richiesta che Conte avrebbe fatto a Marotta e che il dirigente nerazzurro sembra essere disposto ad esaudire riguarda Lele Oriali: tra l'ex team manager e il tecnico pugliese si è creato un ottimo rapporto in Nazionale e il tecnico è convinto che ci sia bisogno di un uomo come per fare da raccordo tra squadra e società. Dopo le due gare dell'Italia a giugno, Gabriele Oriali lascerà il suo ruolo con la selezione azzurro per fare ritorno all'Inter.

I nomi per il mercato: Chiesa e Dzeko i primi della lista

Subito dopo aver messo in ordine il puzzle sul fronte panchina e dirigenziale, tutte le forze si sposteranno sul mercato. L'Inter sta cercando di capire come portare a Milano Federico Chiesa: per l'esterno della Fiorentina c'è l'agguerrita concorrenza della Juventus ma i nerazzurri lo hanno individuato come pedina perfetta nello scacchiere di Conte e sarebbero disposti a sacrificare anche Politano per arrivare al gioiello viola.

Per quanto riguarda l'attacco, al momento non ci sono novità in merito alla posizione di Mauro Icardi, nonostante le dichiarazioni di Wanda Nara, ma il futuro dell'argentino sembra essere lontano da Milano: il favorito per prendere il suo posto è sempre Edin Dzeko, che nei giorni scorsi avrebbe confidato ad alcuni amici la fine della sua esperienza a Roma con i nerazzurri favoriti sul PSG.