Pian piano la sessione estiva del 2019 di mercato sta entrando nel vivo e impazzano i rumors che circolano intorno alla nuova Inter di Antonio Conte. Il nome nuovo, che fino a qualche settimana fa era dato molto vicino al Manchester City, è quello di Bruno Fernandes: l'indecisione del club inglese avrebbe rallentato la pista Premier e di questa fase di impasse potrebbe approfittarne proprio il club nerazzurro che, secondo quanto riportato dal quotidiano portoghese O Jogo, vorrebbero convincere il portoghese a tornare in Italia dopo le esperienze con Novara e Udinese.

Un asso nella manica della società meneghina potrebbe essere Joao Mario, che allo Sporting Lisbona lasciò un ottimo ricordo prima del trasferimento a Milano nell'agosto 2016. L'inserimento del classe 1993 potrebbe risultare decisivo per convincere i Leões a mollare la presa su un giocatore molto duttile e capace di segnare 32 goal e realizzare 18 assist tra tutte le competizioni. Oltre ai Citizens, l'Inter dovrà guardarsi le spalle anche dal Tottenham e dal Manchester United, che hanno già chiesto informazioni su Bruno Fernandes.

La scheda di Bruno Fernandes. (transfermarkt.it)
in foto: La scheda di Bruno Fernandes. (transfermarkt.it)

Chi è Bruno Fernandes

Questo ragazzo classe 1994 ha un passato in Serie A, conosce le difficoltà del nostro campionato e potrebbe essere uno degli uomini duttili di cui ha bisogno Conte per ruotare il suo scacchiere tattico a seconda delle situazioni e dei momenti delle partite. Bruno Fernandes gode di un’ottima tecnica di base che lo rende in grado di giocare senza problemi come mezz'ala, trequartista o esterno d’attacco. Il piede preferito è il destro ma abile a giocare anche con il mancino, Fernandes è dotato di un baricentro basso che gli consente giocate in velocità e rapidi inserimenti palla al piede.