Emre Can, Rakitic, Rugani sono i nomi che nelle ultime ore hanno alimentano fantasie di calciomercato sull'asse Torino-Barcellona. La missione in Catalogna del direttore sportivo, Fabio Paratici, è servita a discutere di molti nomi sul tavolo, trovare utilità reciproche, sondare il terreno per operazioni ma non è stata aperta una vera e propria trattativa. Le ultimissime notizie di calciomercato sulle mosse dei bianconeri vengono rilanciate da Sky Sport e confermano che, per adesso, oggetto dell'incontro è solo Juan Miranda, giovane difensore (terzino sinistro, 19 anni, può essere schierato anche nel ruolo di centrale) prodotto della ‘cantera' blaugrana. Il ragazzo ha già detto sì e ai bianconeri interessa così da occupare la casella lasciata vuota da Luca Pellegini spedito in prestito al Cagliari.

Juve su Juan Miranda (e si parla anche di Mandzukic)

Quali margini ci sono nella trattativa per Miranda? Sono buoni e altrettanto lo sono le possibilità di vedere il calciatore – che ha stoppato Schalke 04 e Marsiglia – a Torino entro la chiusura del mercato estivo. Quali sono i costi dell'operazione? Sul piatto potrebbe finire il cartellino di Mario Mandzukic: nonostante non vi siano conferme ufficiali al riguardo, va detto che non sarebbe uno scambio alla pari considerata la differente valutazione delle pedine sullo scacchiere. Dieci milioni circa la quotazione del difensore, una quindicina quella dell'attaccante croato.

Perché il croato è un buon acquisto per il Barcellona

A poco più di una settimana dalla chiusura ufficiale della sessione estiva, il nome della punta croata, 33enne, resta uno dei più caldi alla voce ‘cessioni'. Saltato il trasferimento al Manchester United, solo ventilata la possibilità di spostarsi a Milano (sponda rossonera), la pista che conduce in Spagna è tutt'altro che una semplice ipotesi. Barcellona l'ex Bayern troverebbe un ambiente adatto alle proprie ambizioni: lì potrebbe essere ancora protagonista in Champions e soprattutto mantenere livelli economici soddisfacenti (attualmente alla Juventus percepisce un ingaggio di 5 milioni netti a stagione); lì, complice la sequenza d'infortuni (prima Messi, poi Suarez e adesso anche Dembélé, con quest'ultimo) e la necessità di avere sempre risorse nelle rotazioni tra campionato e Coppa, la carriera potrebbe riservargli ancora grandi soddisfazioni. Dodici giorni ancora e si conoscerà anche il suo futuro.