Kostas Manolas è stato uno dei colpi di questa sessione di calciomercato. Il Napoli ha acquistato il centrale greco dalla Roma per formare una super coppia difensiva con Kalidou Koulibaly. Dopo il gol all'esordio in amichevole contro la Feralpisalò, l'ex giallorosso continua a lavorare agli ordini di Ancelotti per integrarsi nel migliore dei modi in azzurro. Ai microfoni di Sky Manolas ha spiegato i motivi del suo sì al Napoli, dimostrando di credere nelle potenzialità di un Napoli primo antagonista della Juventus.

Kostas Manolas e le prime impressioni sul Napoli

La Roma rappresenta ormai il passato per Kostas Manolas. Il neoacquisto del Napoli si è integrato benissimo in azzurro, e le prime impressioni sulla sua nuova esperienza non possono che essere positive: "Le impressioni sono molto positive, ci stiamo allenando con intensità sempre con la palla. La squadra è forte, tecnica, sa giocare a pallone e mi piace molto". La conferma d'altronde è arrivata anche dal suo gol all'esordio in amichevole contro la Feralpisalò: "Subito in gol in amichevole? Il gol non importa, serve giocare bene e aiutare la squadra per centrare gli obiettivi".

Manolas e il sogno scudetto con il Napoli

Perché Manolas ha scelto il Napoli? Il centrale greco ha voglia di vincere, e crede ciecamente nelle potenzialità di una squadra che a suo giudizio può dare filo da torcere alla Juventus: "Ho scelto Napoli perché penso che sia una squadra molto vicina alla Juve, possiamo fare il salto di qualità. La società sta cercando di prendere giocatori forti, sono qui perché voglio vincere. Nel calcio tutto è possibile, dobbiamo fare il nostro lavoro. Cercare di vincere il più possibile, abbiamo un squadra forte e possiamo farlo". Il sogno ovviamente è lo scudetto, alla prima stagione con il Napoli: "Lo scudetto ma non uno scudetto qualsiasi: darei tutto per vincerlo col Napoli. Vincere qua è qualcosa di unico e straordinario. Potrebbe essere il più grande coronamento della mia carriera".

Manolas, che coppia con Koulibaly

Grande feeling per Manolas con Carletto Ancelotti, e con il compagno di reparto Kalidou Koulibaly. Il difensore greco può formare con il senegalese una delle coppie difensive più forti d'Europa: "Io voglio fare del mio meglio, aiutare la squadra perché ogni giocatore vuole vincere dei trofei. Per Ancelotti parla la sua carriera, è un grande allenatore e una grande persona. Tutti i giocatori gli vogliono bene, a me può aiutare su tutto. Ogni giorno si può e si deve migliorare. Deciderà il campo se è la coppia più forte, non posso dirlo io. Kalidou è un difensore forte. È un ragazzo d'oro, spero ci troveremo bene perché una squadra forte deve iniziare sempre da una difesa forte. Poi ci sono tanti altri giocatori forti, mi piace molto Zielinski. Lo stesso Insigne, Mertens e ne mancano altri".