Una bottiglietta di plastica tirata in testa a José Mourinho, spruzzi d'acqua e di latte. Parole grosse e spintoni, Mikel Arteta (assistente di Pep Guardiola) con una lieve ferita sulla testa (all'altezza del sopracciglio). Nel tunnel che conduce allo spogliatoio e poi nella pancia dello stadio di Manchester accade di tutto. La tensione si taglia a fette dopo il derby e l'esultanza dei Citizens, vittoriosi e con la Premier in pugno in virtù del +11 in classifica proprio sui rivali dello United, fa perdere la bussola allo Special One. Ricordate quando si avvicinò a Conte e lo rimproverò per l'eccessiva enfasi mostrata in campo? Il manager portoghese s'è ripetuto solo che questa volta come ‘interlocutore' non s'è trovato il manager italiano ma il portiere degli Sky Blues, Ederson.

Cosa è successo a Manchester

Otamendi sigla il raddoppio che consegna lo scettro del campionato al City, il big match del campionato cuce il titolo d'Inghilterra sulle maglie del City. Solo la squadra di Guardiola adesso può perdere uno scudetto che sembra già in bacheca. Al triplice fischio, però, la situazione degenera e – in base alla ricostruzione fatta dai tabloid – Mourinho, infastidito dalle urla di gioia dei Citizens si sarebbe recato nel loro spogliatoio per chiedere di ‘abbassare il volume' e avere maggiore rispetto.

Mourinho vs Ederson, faccia a faccia e contatto sfiorato

A quel punto ci sarebbe stata la reazione da parte di alcuni calciatori, il portiere Ederson su tutti che in portoghese avrebbe discusso animatamente con Mourinho fino a sfiorare il contatto fisico. I tabloid (Daily Mail in particolare) raccontano di un bottiglia di plastica lanciata contro il manager del Manchester United. Il Mirror va oltre e aggiunge anche un altro dettaglio: una mistura di "latte e acqua" sarebbe stata gettata contro l'allenatore dei Red Devils. Mourinho si sarebbe poi allontanato dopo l'intervento del personale di vigilanza all'interno dello stadio e poco dopo sarebbe tornata la calma. Ma la notizia di quanto accaduto ha trovato ampio risalto sui giornali.

Il precedente con l'Arsenal del 2004: trancio di pizza su Sir Alex.

Quanto accaduto nella pancia dell'Old Trafford ha riportato alla memoria un altro post-partita passato alla storia per essere stato abbastanza turbolento: si tratta di un Manchester United-Arsenal che risale all'ottobre del 2004 in cui Alex Ferguson fu colpito da un trancio di pizza lanciato dall'allora centrocampista dei Gunners, Cesc Fabregas.

Chi ha ferito Arteta? I tabloid rivelano: Lukaku.

Secondo le ultime notizie che arrivano dall'Inghilterra sulla rissa di Manchester, sarebbe stato l'attaccante dello United, Romelu Lukaku, il calciatore che ha lanciato una bottiglietta verso Mikel Arteta causandone il ferimento all'altezza dell'arcata sopraccigliare. E' il tabloid ‘The Sun' che al riguardo fornisce ulteriori dettagli sulla vicenda e identifica nell'attaccante belga l'autore del gesto.