Quella tra Manchester City e Napoli è uno dei match clou della terza giornata di Champions League. Le squadre di Pep Guardiola e Maurizio Sarri sono quelle che, insieme al Barcellona, si esprimono sui livelli qualitativi migliori in Europa e l'attesa è grande.

Purtroppo, però, c'è il rischio che la gara non si disputi: l'uragano Ophelia, che sta mettendo in ginocchio alcuni paesi europei, è atteso tra domani e mercoledì proprio in Inghilterra e il match dell'Etihad Stadium non sembra essere immune.

L'arrivo di Ophelia fa paura a City-Napoli?

Secondo quanto raccolto da Mediaset Premium, questo violento uragano potrebbe condizionare lo svolgimento della sfida di Champions della città britannica dopo aver creato disagi, problemi e vittime in Spagna, Portogallo ed in Irlanda. Il passaggio di Ophelia su Manchester è previsto tra martedì e mercoledì e se dovesse anticipare i tempi rappresenterebbe una seria minaccia per l'incolumità di tifosi e i calciatori.L'allarme c'è ma tutti ci auguriamo è che l'uragano smetta di creare problemi e consenta alle compagini di Pep Guardiola e Maurizio Sarri di potersi sfidare sul terreno di gioco dell'Etihad Stadium.

Il precedente: City-Gladbach dello scorso anno.

A causa di una fortissima pioggia che imperversava su Manchester il 13 settembre dello scorso anno, la gara di Champions League tra il Manchester City e Borussia Moenchegladbach è stata rinviata al giorno dopo. In quel caso i Citizens vinsero il recupero per 4-0 con tripletta di Aguero e una rete di Ihenacho.

Quella tra Manchester City e Borussia Moenchengladbach è stata la quarta gara di Champions League ad essere rinviata causa maltempo dopo Sturm Graz-Real Madrid del 1998, Juventus-Bayer Leverkusen del 2001 e Galatasaray-Juventus del 2013, che costò ai bianconeri l'eminazione al primo turno tra mille polemiche.