Giovane talento che va, giovane talento che viene. Nella giornata dell'accordo con il Genoa per la cessione di Pinamonti (con gentlemen agreement in caso di volontà di riportarlo a Milano), l'Inter batte un colpo "green" in entrata. La società nerazzurro ha chiuso l'operazione relativa all'acquisto di Lucien Agoumé. Un colpo di calciomercato in prospettiva per l'Inter che si è assicurata un centrocampista di belle speranze che viene definito il "nuovo Pogba"

Inter, acquistato Lucien Agoumé dal Sochaux

Le notizie di calciomercato sulle trattative di oggi dell'Inter raccontano della definitiva fumata bianca per Lucien Agoumé. Secondo quanto riportato da Sky Sport, la società nerazzurra ha acquistato il giovane centrocampista classe 2002 dal Sochaux. Un bel colpo per la dirigenza interista che si è assicurata le prestazioni di un ragazzo che in patria viene considerato una sorta di predestinato. Battuta la concorrenza di top club inglesi come City e Arsenal, con l'Inter che ha avuto dalla sua parte anche la volontà di Agoumé di approdare in Serie A.

Inter-Agoumé, le cifre del colpo di mercato

Quanto ha speso l'Inter per acquistare dal Sochaux il cartellino del 17enne Lucien Agoumé? Operazione chiusa sulla base di 4.5 milioni di euro più eventuali bonus. Il centrocampista domani venerdì 28 giugno sarà a Milano per sostenere le visite mediche e poi apporre la firma sul contratto che sancirà l'inizio della sua avventura con la casacca nerazzurra. Bel colpo dunque per l'Inter che si assicura un ragazzo considerato l'erede di Paul Pogba.

Chi è Lucien Agoumé il nuovo Pogba

E infatti Lucien Agoumé viene considerato proprio il nuovo Pogba in patria. Fisico massiccio e doti tecniche importanti per un ragazzo che gioca già con un piglio da veterano, e dopo un inizio di carriera da centrocampista offensivo ha arretrato il suo raggio d'azione trovandosi a suo agio nelle vesti di mediano. Abile a calciare con entrambi i piedi ha fatto tutta la trafila con le rappresentative transalpine giovanili. Con il Sochaux ha collezionato in stagione le prime presenze tra i professionisti e ora è pronto per un salto di qualità importante. Ora la palla passa ad Antonio Conte che deciderà se spedirlo in Primavera o aggregarlo alla prima squadra (possibile anche il prestito)