Napoli-Udinese 3-0, Sarri a due punti dalla Roma.

Il Napoli si sbarazza dell'Udinese nella ripresa con i gol di Mertens, Allan e Callejon e si porta a due punti dalla Roma. La battaglia per il secondo posto è vivissima.

Napoli-Udinese 3-0, Sarri a due punti dalla Roma

3-0 di Callejon, splendida azione del Napoli.

Azione tambureggiante del Napoli e gol del 3-0. Insigne sorprende Widmer e di tacco prova a superare Karnezis, che respinge. Sul pallone si avventa Rog, che calcia male ma così serve Callejon che anticipa pure Insigne e con un tiro morbido realizza il gol del 3-0. 10° gol in campionato per l'attaccante spagnolo del Napoli, che sale a 75 gol in campionato.


Raddoppia Allan: Napoli 2 Udinese 0.

Dopo un clamoroso palo dell'ex Duvan Zapata, il Napoli raddoppia con Allan. Il centrocampista brasiliano toglie il pallone pure dai piedi di Hamsik, si inserisce in modo eccellente e con un bolide batte Karnezis. Napoli 2 Udinese 0.


Gol di Mertens, 1-0 Napoli.

Il Napoli parte fortissimo e trova subito il gol del vantaggio. Pallone in verticale splendido di Jorginho per Mertens, che scatta sul filo del fuorigioco e con un tocco preciso batte Karnezis. Napoli 1 Udinese 0. 21esimo gol di Mertens in campionato.


Secondo tempo.

Inizia la ripresa. Napoli 0 Udinese 0.

Secondo tempo

Fine primo tempo.

Il Napoli ha collezionato calci d'angolo (ne ha avuti ben 10), ma non è riuscito a mai realmente a creare problemi a Karnezis. L'Udinese non si è quasi mai affacciata nella trequarti partenopea. Inevitabile lo 0-0 al termine del primo tempo.


L’Udinese si difende bene.

Un maestro della fase difensiva come Delneri ha fin qui bloccato tutte le fonti di gioco del Napoli, che pur avendo un favoloso possesso palla non è riuscito a rendersi realmente pericoloso nei confronti di Karnezis.


“Vicini alla città di Dortmund”

La tifoseria del Napoli ha un'amicizia forte con quella del Borussia Dortmund. E si sa gli amici si vedono nel momento del bisogno. La Curva A ha esposto uno striscione molto semplice e molto diretto con cui ha fatto sentire la propria vicinanza alla città di Dortmund e al Borussia, colpito martedì scorso da un attentato al proprio bus: "Vicini alla città di Dortmund".

“Vicini alla città di Dortmund”

L’omaggio della Curva a Totò.

Oggi ricorrono i 50 anni dalla scomparsa di Totò. Il grande Antonio De Curtis, il Principe della risata, è stato omaggiato in tutta Italia in modo meraviglioso. E naturalmente non poteva mancare un bel ricordo nella sua Napoli. Al San Paolo, in una delle due curve, è stato esposto uno striscione in onore di Totò, ed è stata celebrata la sua ‘Livella': "A morte ossaje che e': è una livella. Eterno Totò: sei la Napoli più bella!".

L’omaggio della Curva a Totò

Mertens sembra più vicino al rinnovo.

Gli agenti di Mertens sono sbarcati a Napoli, lì discuteranno del rinnovo del contratto del giocatore belga. Sembra che le parti siano più vicine. Perché De Laurentiis pare disposto nel prolungamento ad inserire una clausola rescissoria, verso l'estero, non troppo alta. Se fosse così magari tra uno o due anni Mertens, autore di 20 gol in campionato, senza troppi problemi potrebbe decidere di cambiare aria.


Napoli-Udinese, le formazioni: Sarri schiera tutti i titolarissimi e Strinic.


Sassuolo-Sampdoria 2-1.

In rimonta il Sassuolo batte 2-1 la Sampdoria. Decidono i gol di Ragusa e Acerbi. Non serve alla Sampdoria il nono gol in campionato di Schick. Di Francesco sale a quota 35 punti in classifica.

Sassuolo-Sampdoria 2-1

2-1 di Acerbi, sorpasso Sassuolo.

Sugli sviluppi di un corner il Sassuolo trova il gol del vantaggio con Acerbi. Il difensore di Di Francesco con un colpo di testa batte Viviano realizza il gol del 2-1 ed esulta alla ‘Salt Bae'.


Pareggio di Ragusa, 1-1 del Sassuolo.

Pallone in verticale fantastico di Pellegrini per Ragusa che scappa, s'invola verso l'area di rigore della Sampdoria, sfrutta un errore della difesa blucerchiata e batte Viviano con un tiro splendido. Sassuolo 1 Sampdoria 1.


Fine primo tempo.

All'intervallo Sassuolo 0 Sampdoria 1. Decide un gol di Schick. Nel recupero la squadra di casa ha protestato in modo veemente per un fallo di mano nell'area di Viviano. La sensazione è che l'arbitro ha sbagliato. Il fallo c'era.

Fine primo tempo

Gol di Schick, 1-0 Sampdoria.

In modo fortunoso la Sampdoria passa in vantaggio in casa del Sassuolo. Dopo una punizione in zona d'attacco per i blucerchiati, Silvestre calcia verso la porta di Consigli da lontanissimo, l'argentino non effettua una conclusione splendida, ma il pallone sbatte su Schick e prende così una traiettoria imparabile per Consigli. 1-0 Sampdoria 9° gol in campionato per l'attaccante ceco.


Praet infortunio e maglia sporca di sangue. Scena pulp a Reggio.

La partita è gradevole. Sassuolo e Sampdoria giocano un bel calcio, mancano per ora i gol. Attorno al ventesimo Praet subisce una brutta botta al capo ed ha bisogno delle cure dei medici per riprendersi. Il belga ce la fa e torna in campo con il turbante, ma la sua maglia è sporca di sangue. Una scena molto Pulp al ‘Mapei Stadium'.

Praet infortunio e maglia sporca di sangue. Scena pulp a Reggio

Via.

Inizia Sassuolo-Sampdoria.


Sassuolo-Sampdoria, le formazioni: fuori Berardi e Defrel. Matri titolare.


Fine dei match.

Si chiudono i match delle 15!


Fiorentina-Empoli 1-2, rigore di Pasqual.

Incredibile al Franchi, con l'Empoli che passa con un rigore dell'ex-viola Pasqual al minuto 94!


Genoa-Lazio 2-2, pareggio di Luis Alberto.

Al 91′ la Lazio riacciuffa il pareggio con Luis Alberto!


Cagliari-Chievo 4-0, doppietta per Joao Pedro.

Poker dei sardi, ancora Joao Pedro!


Torino-Crotone 1-1, pareggio di Simy.

Non si arrende mai il Crotone, che trova il gol del pari con Simy!


Genoa-Lazio 2-1, gol di Pandev.

A dieci dalla fine arriva il gol dell'ex, Goran Pandev! Non segnava da mille giorni, e non esulta per rispetto alla sua ex-squadra!


Torino-Crotone 1-0, gol di Belotti su rigore.

Granata in vantaggio grazie ad un rigore realizzato da Andrea Belotti!


Fiorentina-Empoli 1-1, pareggio di Tello.

Padroni di casa che trovano il pari con un destro di Tello!


Pescara-Juventus, Dybala fuori per infortunio.

Fallaccio di Muntari su Dybala: giallo per il centrocampista abruzzese e argentino costretto al cambio.


Roma-Atalanta 1-1, pareggio di Dzeko.

Pareggio del bosniaco dopo appena cinque minuti di gioco! Fa festa il pubblico giallorosso.


Via alla ripresa.

Si riparte su tutti i campi.


Torino, Maxi Lopez “schizza” Doveri.

Episodio curioso a Torino, dove Maxi Lopez "schizza" con la bottiglietta d'acqua l'arbitro Doveri sulle natiche mentre quest'ultimo era intento a sincerarsi dell'infortunio di Carlao. Il direttore di gara ha poi sorriso e l'episodio è terminato così.


Fine dei primi tempi.

Si va a riposo su tutti i campi!


Genoa-Lazio 1-1, pareggio di Biglia.

Rigore per i biancocelesti: dagli undici metri Biglia sbaglia, poi recupera il pallone e sigla la rete del pareggio!


Pescara-Juventus 0-2, doppietta di Higuain.

Raddoppio della Juventus, ancora Higuain su assist perfetto di Cuadrado!


Cagliari-Chievo 3-0, gol di Joao Pedro.

Dilagano i sardi che chiudono i conti: a segno anche Joao Pedro!


Fiorentina-Empoli 0-1, gol di El Kaddouri.

Pesantissima la rete dell'ex-calciatore del Napoli, che porta in vantaggio l'Empoli al Franchi sulla Fiorentina!


Roma-Atalanta 0-1, gol di Kurtic.

Clamoroso all'Olimpico: Kurtic porta in vantaggio la Dea!


Pescara-Juventus 0-1, gol di Higuain.

Un lampo del Pipita sblocca il match dell'Adriatico! Juventus in vantaggio a Pescara!


Cagliari-Chievo 2-0, raddoppio di Sau.

Rossoblu scatenato in questo avvio di match: a segno anche Marco Sau!


Cagliari-Chievo 1-0, gol di Borriello.

Ancora a segno l'attaccante napoletano, in quella che è una delle due migliori stagioni!


Genoa-Lazio 1-0, gol di Simeone.

Si sblocca il match di Marassi! A segno il "cholito" Simeone, proprio l'oggetto dei desideri del club biancoceleste per la prossima stagione!


Calcio d’inizio.

Si parte!


Il Milan pareggia al 97′, Balotelli: “Non parla più nessuno adesso?”

Il Milan pareggia al 97′, Balotelli: “Non parla più nessuno adesso?”

"Insultatemi pure", ha scritto in un tweet Balotelli che ha postato lo screenshot del 2-2 finale del derby di Milano. La rete di Zapata ha gelato i tifosi dell'Inter e fatto esplodere la parte rossonera di San Siro. Non è finita, perché l’attaccante del Nizza, appena finita la partita, ha postato su Instagram (messaggio rimosso poco dopo) un video nel quale urla con soddisfazione: “Non parla più nessuno adesso, eh?!”


Ore 15, le formazioni ufficiali: in campo Juve e Roma.

Ore 15, le formazioni ufficiali: in campo Juve e Roma

Cagliari (4-3-2-1): Rafael; Isla, Salamon, Bruno Alves, Murru; Ionita, Tachtsidis, Deiola; Joao Pedro, Sau; Borriello.
Chievo Verona (4-4-2): Seculin; Izco, Dainelli, Cesar, Cacciatore; Castro, Radovanovic, Hetemaj, De Guzman; Meggiorini, Pellissier.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Sanchez, Astori; Chiesa, Borja Valero, Vecino, Tello; Bernardeschi, Saponara; Kalinic. All.: Paulo Sousa
Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Veseli, Bellusci, Barba, Pasqual; Krunic, Buchel, Croce; El Kaddouri; Thiam, Mchedlidze. All.: Martusciello

Genoa (3-4-3): Lamanna; Munoz, Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Veloso, Ntcham, Laxalt; Rigoni, Simeone, Palladino.
Lazio (4-3-3): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia, Milinkovic; Felipe Anderson, Immobile, Keita.

Palermo (4-3-3): Fulignati; Cionek, Sunjic, Andelkovic (cap.), Aleesami; Bruno Henrique, Jajalo, Chochev; Balogh, Nestorovski, Trajkovski.
Bologna (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gastaldello (cap.), Maietta, Masina; Taider, Pulgar, Dzemaili; Verdi, Petkovic, Di Francesco.

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Zampano, Campagnaro, Coda, Biraghi; Bruno, Muntari, Memushaj; Coulibaly, Brugman; Caprari.
Juventus (4-2-3-1): Neto; Lichtsteiner, Barzagli, Rugani, Asamoah; Pjanic, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas, Mario Rui; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko. All. Spalletti
Atalanta (3-5-2): Gollini; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Kessiè, Freuler, Grassi, Hateboer; Kurtic, Petagna. All. Gasperini

Torino (4-3-1-2): Hart; Zappacosta, Carlao, Rossettini, Barreca; Iago Falque, Valdifiori, Baselli; Ljajic; Maxi Lopez; Belotti. Allenatore: Mihajlovic.
Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Barberis, Crisetig, Stoian; Trotta, Falcinelli. Allenatore: Nicola.


Pareggio del Milan con Zapata.

Incredibile a San Siro! Pareggio del Milan al 97′ con un colpo al volo di Zapata sugli sviluppi di un calcio d'angolo!


Fine match, Inter-Milan 2-2.

Finisce due a due il primo derby tutto cinese: non sono bastate all'Inter le reti di Candreva ed Icardi nel primo tempo (in entrambi i casi non benissimo Donnarumma), perché nel finale di partita una zampata di Romagnoli prima ha riacceso le speranze rossonere, poi al 97′ è arrivato il colpo sotto misura di Zapata che permette al Milan di inaugurare l'era cinese con un buon risultato nel derby. Tutto da rifare per i nerazzurri: resta apertissima la corsa al 7° posto che vale l'ultimo posto per la prossima Europa League


Milan che accorcia con Romagnoli.

Zampata vincente del difensore rossonero che riapre il derby a sei minuti dalla fine!


Nuovo cambio per il Milan.

Ad un quarto d'ora dalla fine, Montella inserisce anche Lapadula: fuori Sosa.


Handanovic salva su Deulofeu.

Grande intervento del portiere sloveno su un tiro a giro dello spagnolo! Palla in angolo!


Prova a cambiare qualcosa Montella.

Primo cambio per i rossoneri: fuori Kucka, dentro Locatelli.


Coreografia dei tifosi rossoneri.

Coreografia dei tifosi rossoneri

Ad inizio ripresa coreografia dei tifosi rossoneri che fanno alzare un fumo nero dal proprio settore.


Si riparte a San Siro.

Via alla ripresa!


Fine primo tempo, Inter-Milan 2-0.

Si va a riposo a San Siro con l'Inter avanti due reti a zero sul Milan!


Raddoppio Inter con Icardi.

Nerazzurri che raddoppiano dopo un bello scambio tra Perisic ed Icardi: l'argentino non sbaglia ed è il 2-0!


Inter in vantaggio con Candreva.

Si sblocca il derby! Alla prima vera occasione per l'Inter, Candreva scavalca Donnarumma e fa esplodere San Siro!


Buon occasione per Deulofeu.

Lo spagnolo si ritrova davanti ad Handanovic, perde l'attimo giusto per la conclusione e Handanovic lo blocca senza procurare rigore. Sugli sviluppi dell'azione Kucka va giù in area su contrasto di Gagliardini ma Orsato, lì nei pressi, lo inviata a rialzarsi.


Match finora piacevole.

Derby combattuto da ambo le parti, qualche chance in più per il Milan.


Palo di Deulofeu.

Assedio del Milan che sfiora la rete con l'ex-Barcellona, che timbra il palo!


Altra chance per il Milan.

Crescono i rossoneri: Handanovic chiude su Suso lanciato a rete!


Subito una chance per il Milan.

Azione travolgente del Milan che arriva al tiro tre volte, con Deulofeu (respinto da un difendore), Suso, (idem) e Bacca (palla alta).

Subito una chance per il Milan

Calcio d’inizio.

Si parte!


April vs Claudia: Inter-Milan, il tifo diventa hot.

Una sfida hot quella tra April Summers e Claudia Romani: la modella inglese, già playmate di Playboy, non ha mai nascosto del resto il suo amore per l'Inter ed il suo "interesse" per Roberto Mancini, ex allenatore nerazzurro al quale ha spesso lanciato appelli social. A San Siro la bella bionda ha fatto capolino per fare il tifo e attraverso il proprio account di Twitter ha postato un messaggio particolare: "Che eccitazione in vista di questo derby", con tanto di gif che la immortala a bordo piscina con un bikini esplosivo. Non è da meno la modella aquilana che, invece, ha azzardato il risultato esatto: 2-1 per il Milan, corredato di selfie che esalta il suo lato b.


Le formazioni ufficiali di Inter-Milan.

Poche novità rispetto alle indiscrezioni della vigilia: Pioli sceglie Nagatomo al posto di Ansaldi e conferma Kondogbia-Gagliardini davanti alla difesa, dove ormai gioca fisso Medel. Montella punta tutto sul tridente formato da Bacca, Suso e Deulofeu.


Inter-Milan, le probabili formazioni.

Ranghi al completo per Pioli, che può puntare sull'intera rosa a disposizione. Per Montella, senza Abate, Bonaventura, Montolivo e Bertolacci infortunati, né Pasalic squalificato, scelte quasi obbligate.


Storico derby “cinese” tra Inter e Milan.

Una giornata storica per il calcio italiano: alle 12.30 allo Stadio Meazza andrà di scena il derby della Madonnina tra Inter e Milan, il primo da quando entrambe le società sono di proprietà cinese. Sarà anche il primo derby dell'era post-Berlusconi, durata oltre trent'anni. Per entrambe, il successo può valere l'accesso alla prossima Europa League. Alle 15 gli altri match: la Juventus di scena a Pescara contro gli abruzzesi di Zeman, la Roma ospita l'Atalanta priva del Papu Gomez, squalificato; la Lazio va a Marassi contro il Genoa, mentre il Crotone va a Torino ospite dei granata. Derby anche al Franchi tra Fiorentina ed Empoli, chiudono il programma delle 15 i match Cagliari-Chievo Verona e Palermo-Bologna. Alle 18, Sassuolo-Sampdoria. Chiude la giornata il posticipo Napoli-Udinese, in programma per le 20.45 al San Paolo.