Il Tottenham si conferma un avversario ostico, e quasi insuperabile, per il Manchester City. All’Ethiad Stadium le squadre di Guardiola e Pochettino hanno pareggiato 2-2. Ma la notizia della giornata è la furente lite tra il tecnico Guardiola e il Kun Aguero, che non ha accettato la sostituzione. Animi caldissimi e parole focose. E come se non bastasse il VAR ha annullato un gol al City all’89’.

Manchester City-Tottenham 2-2

Partita spettacolare, come ci si aspettava, tra City e Spurs. Nel primo tempo segnano Sterling (quarto centro in due partite), Lamela e Aguero. Nel secondo tempo c’è il pari di Lucas Moura, sempre più decisivo per le sorti del Tottenham. Al 65’ Guardiola decide di cambiare centravanti, fuori Aguero e dentro Gabriel Jesus. L’argentino non prende bene il cambio. Lo sguardo è basso, l’espressione non lascia molti dubbi sui sentimenti del numero 10. Guardiola spiega i motivi del cambio al Kun, la miccia si accende, un collaboratore del tecnico è costretto a dividerli. L’allenatore e il giocatore continuano a beccarsi a distanza. Nonostante i tanti successi il loro non è mai stato un rapporto splendido. Nel finale il VAR annulla un gol al Manchester City per un fallo di mano, un episodio simile accade nel quarto di Champions dello scorso anno.

Vincono Liverpool e Arsenal

Firmino e Mané e il Liverpool campione d’Europa e fresco vincitore della Supercoppa Europea batte 2-1 il Southampton, che nel finale ha sfruttato una papera di Adrian, l’eroe a sorpresa di Istanbul. Reds a punteggio pieno assieme all’Arsenal, che ha battuto 2-1 il Burnley. David Luiz ha guidato la difesa, Ceballos ha fatto innamorare tutti, Aubameyang ha segnato due gol. Tre punti anche per Bournemouth, Norwich, Everton. Pari tra Brighton e West Ham. Domani gioca il Chelsea, lunedì il Manchester United di Solskjaer.