Dopo la rissa in allenamento tra Lewandowski e Coman, un'altra brutta storia questa volta proveniente dalla Ligue 1. La stampa transalpina ha raccontato i retroscena di un violento alterco in casa Lione che avrebbe coinvolto in primis due calciatori, ovvero Memphis Depay e Nabil Fekir protagonisti di uno scontro fisico con altri due compagni di squadra, ovvero Mendy e Marcelo. Una situazione che ha spinto il tecnico Genesio (che ha annunciato l'addio a fine stagione) ad escludere inizialmente i 4 (Mendy era comunque infortunato) nel match poi perso contro il Nantes

Lione, rissa in allenamento: Depay e Fekir contro Mendy e Marcelo

Memphis Depay e Nabil Fekir sono stati i protagonisti di una vera e propria rissa in allenamento in casa Lione. Le due stelle della formazione rossoblu non hanno litigato tra di loro, ma con altri due compagni, ovvero rispettivamente Mendy e Marcelo. Non solo parole grosse, ma colpi proibiti secondo quanto raccontato da Canal Plus, con l'intervento degli altri giocatori che ha impedito che la situazione degenerasse ulteriormente. A confermare l'accaduto, indirettamente, ci ha pensato l'allenatore Bruno Genesio che ha lasciato fuori i 4 in vista della sfida contro il Nantes (Mendy ha saltato la trasferta ufficialmente per infortunio). Alla fine però il mister ha inserito Depay poco dopo la mezz'ora, riservando invece a Fekir spazio nel finale, senza successo visto che il Lione è stato sconfitto 2-1

L'allenatore Genesio annuncia l'addio dal Lione

E chissà che questa situazione non possa spingere il Lione a prendere provvedimenti soprattutto nei confronti delle due stelle Fekir e Depay. Chissà che i due non vengano sacrificati sul mercato nella prossima estate, con le richieste che d'altronde non mancano soprattutto nella Premier. Chi nella prossima stagione non ci sarà sicuramente è a sorpresa il tecnico Bruno Genesio. Quest'ultimo in scadenza di contratto sembrava vicino al rinnovo e invece a sorpresa lascerà Lione. E' stato lo stesso allenatore a spiegare i motivi dell'addio: "A inizio stagione gli obiettivi erano centrare gli ottavi di Champions e ottenere la qualificazione a quella della prossima stagione il primo è stato centrato, per il secondo siamo ancora in corsa. C'è però da un po' di tempo un clima negativo che penso possa disturbare la squadra e così, d'accordo col presidente, ho preso una decisione: non sarò io l'allenatore del Lione nella prossima stagione. Tutto questo è nell'interesse della squadra e del club e spero che contribuisca a migliorare il clima attorno alla squadra". E chissà dunque che anche l'ultima rissa non abbia contribuito in maniera decisiva alla scelta di Genesio