L'irruzione dei tifosi e le polemiche sembrano essere alle spalle. Il Siviglia di Vincenzo Montella, dopo aver battuto i "Colchoneros" di Diego Simeone, ha vinto anche nel secondo anticipo della ventesima giornata della Liga. Per il tecnico italiano, contestato ferocemente dopo le due sconfitte con Betis e Alaves, si tratta dei primi tre punti nel campionato spagnolo e della prima risposta dei suoi giocatori dopo giorni difficili.

Dopo aver ha sbancato il "Wanda Metropolitano", l'aeroplanino ha dunque pensato bene di concedere il bis anche al "Cornellà-El Prat" di Barcellona, grazie ad un risultato rotondo e impreziosito dalle firme di due giocatori che tutti i tifosi italiani conoscono: Franco Vazquez e Luis Muriel. La vittoria ha inoltre un sapore particolare, perché grazie ai tre punti il Siviglia è riuscito ad agganciare momentaneamente al quarto posto il Real Madrid.

Un sorriso in vista della Champions League.

"E' stata una vittoria importante e fondamentale – ha dichiarato Montella, dopo la partita, in conferenza stampa – Abbiamo lavorato bene come gruppo e abbiamo saputo confermare ciò che di buono si era visto a Madrid. Quando la squadra è unita sa che può giocarsela con tutti e di questo siamo molto felici. Sono anche contento del fatto che non abbiamo incassato gol nelle ultime due partite".

Archiviati i problemi degli ultimi giorni, Vincenzo Montella può ora lavorare sereno in vista della prossima in campionato (contro il Getafe, in casa) e soprattutto della sfida di Champions League con il Manchester United di José Mourinho. Per quel giorno, il prossimo 21 febbraio, il Siviglia del tecnico ex Milan dovrà essere pronto ed evitare di prender gol nel primo match valido per gli ottavi di finale della coppa dalle grandi orecchie.