Il Barcellona non brilla ma al Camp Nou batte 2-0 il Malaga e vince l’ottava partita (su nove) in questa Liga. I gol di Deulofeu e Iniesta bastano per battere gli andalusi e soprattutto tengono a distanza il Valencia di Zaza, sempre secondo in classifica. Domani tocca al Real Madrid, che in casa affronterà l’Eibar e cercherà di scacciare i fantasmi del ‘Bernabeu’.

Barcellona-Malaga 2-0, 8a vittoria per Valverde.

Non ha giocato una partita spettacolare il Barcellona, forse anche perché ha segnato subito il gol del vantaggio contro la squadra ultima in classifica. Due vecchie conoscenze della Serie A creano l’1-0.

L’ex giallorosso Digne sfonda sulla fascia e mette in mezzo per l’ex milanista Deulofeu che di tacco batte il portiere avversario. La squadra di Valverde prova ad addormentare la partita e ci riesce, ma attorno alla mezz’ora Chory Castro si divora il pari. Nel secondo tempo Ter Stegen protegge il vantaggio su Rosales. Al 56’ Mascherano e Messi creano, Iniesta con un tocco preciso mette il pallone nell’angolino. Nel finale il Barcellona va vicino al terzo gol con Suarez e Paulinho, ma finisce 2-0. Ottavo successo per i catalani, fermati in campionato solo dall’Atletico Madrid.

Zaza gol nel 4-0 del Valencia al Siviglia.

Ha rifatto completamente la squadra il Valencia, ha preso tanti calciatori dalla Serie A (Kondogbia, Murillo, Neto), ha ingaggiato un allenatore bravo e preparato, Marcelino, che è riuscito a creare una squadra forte, compatta e vincente. Contro il Siviglia, Zaza e compagni si sono imposti per 4 a 0 e hanno vinto la quinta partita consecutiva. Il portoghese Goncalo Guedes segna nel finale del primo tempo. Al 51’ raddoppia Zaza, all’ottavo gol in campionato (meglio dell’ex attaccante juventino solo Messi, 11), che sogna la convocazione in nazionale. Nel finale il Valencia dilaga con Mina e Guedes.