video suggerito
video suggerito

Le esperienze paranormali di Delph: “Vedo i fantasmi”

Il centrocampista del Manchester City racconta al canale tematico del club la sua storia: “Avverto strane presenze. Circa quattro mesi fa ho visto due fantasmi nella mia camera da letto, uno di essi aveva un cadavere in braccio”.
A cura di Maurizio De Santis
60 CONDIVISIONI
Immagine

‘Birth – Io sono Sean' oppure ‘Il sesto senso'. Nel primo film Nicole Kidman riceveva la visita del marito defunto reincarnatosi in un bambino, nel secondo il piccolo Cole raccontava a Bruce Willis (il dottore che ne aveva preso a cuore il caso) di riuscire a vedere la gente morta. La storia di Fabian Delph, centrocampista del Manchester City, sembra tratta da un copione cinematografico e la racconta – magari, era solo uno scherzo – davanti alle telecamere del canale tematico dei Citizens. Con cadenza quasi giornaliera – dice – gli capita di avere esperienze paranormali, di avere delle visioni particolari, immagini di persone defunte, fantasmi. "Spesso vedo i fantasmi – ha ammesso il calciatore della nazionale ed ex dell'Aston Villa -. Quando ho firmato per l'Aston Villa mi trovavo in un hotel e allora, nella mia stanza, ho avvertito delle presenze che facevano muovere gli oggetti".

La giornalista seduta accanto a lui sgrana gli occhi, trattiene l'ironia e per qualche attimo tace, un po' per l'imbarazzo, un po' perché nemmeno sa se credere o meno a quelle parole. Soprattutto quando Delph arricchisce la storia di episodi da pelle d'oca: "Circa quattro mesi fa ho visto due fantasmi nella mia camera da letto -. Una delle due creature aveva in braccio un corpo esanime, poi sono spariti una volta usciti sul balcone". Il giocatore, però, non è sembrato sconvolto, ammettendo di aver imparato ormai a convivere con quelle visioni.

In campo, invece, il ‘fantasma' sembra proprio lui… considerato che l'attuale manager, Pellegrini, lo ha impiegato col contagocce: una ventina le presenze accumulate finora per un totale di 979 minuti giocati e 2 gol all'attivo. Delph era arrivato al Manchester City nell'estate del 2015, subito dopo l'ingaggio di Sterling dal Liverpool. Lo sceicco Mansour non badò a spese per ingaggiare (contratto di cinque anni) il centrocampista dell'Aston Villa, operazione che chiuse versando 8 milioni di sterline, circa 11.5 milioni di euro.

Immagine
60 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views