4 Marzo 2015
17:56

Coppa Italia, Lazio-Napoli 1-1: a segno Klose e Gabbiadini (foto)

Finisce in parità l’andata della semifinale di coppa: apre il tedesco al 33′, poi l’azzurro sigla il pari al 57′. Un legno per parte: Klose per la Lazio, David Lopez per il Napoli. Gara di ritono al San Paolo l’8 aprile.
A cura di Giuseppe Cozzolino

Termina uno a uno l'andata della prima semifinale della Coppa Italia 2014/2015: all'Olimpico di Roma, gara numero 75 di questa edizione del trofeo nazionale che vede sfidarsi Lazio e Napoli. Le due squadre, rispettivamente quarta e terza in classifica, hanno offerto una buona prova e lasciato sostanzialmente invariato il discorso qualificazione. Per la prima volta a secco contro i biancolesti Gonzalo Higuain, che quando gioca contro la Lazio si esalta: in quattro precedenti, il Pipita era andato a segno sette volte, di cui tre all'Olimpico in due gare di campionato (doppietta nel 2-4 nella scorsa stagione, e gol partita nello 0-1 di quest'anno), che si vanno ad aggiungere alla tripletta del San Paolo in campionato (altro 4-2) ed al gol partita nei quarti di Coppa Italia dello scorso anno. Insomma, un'autentica bestia nera per la squadra biancoceleste, suo bersaglio preferito in Italia. Stasera è toccato invece a Gabbiadini andare a segno, su assist proprio dell'argentino: rete pesantissima perché fuori casa, che è valsa il pareggio dopo la rete di Klose nel primo tempo. Gara di ritorno tra un mese: l'8 aprile al San Paolo.

Formazioni ufficiali. Pioli deve rinunciare a Cana, squalificato, ma in compenso schiera la formazione tipo con poche eccezioni: Berisha tra i pali, De Vrij e Maurizio coppia difensiva centrale con Radu e Basta esterni. A centrocampo, linea a tre con Cataldi, Biglia e Parolo, mentre in avanti tridente composto da Klose al centro con Candreva e Felipe Anderson esterni. Dall'altra parte, Rafa Benitez deve fare i conti con qualche acciacco di troppo ed un po' di turn-over in vista anche dell'impegno di Europa League contro la Dinamo Mosca: in porta ancora Andujar, mentre in difesa senza Maggio (neanche convocato), sulle fasce vanno Ghoulam e Mesto, con Britos ed Albiol al centro. Davanti alla difesa, spazio a David Lopez ed Inler, mentre in avanti a sostegno di Higuain spazio a Gabbiadini, De Guzman e Mertens.

Primo tempo. Gara che parte sotto un autentico diluvio. Napoli che opta subito per un pressing asfissiante, costringendo la Lazio a ripartire dalle retrovie. Molto ispirato Mertens, ma al 4′ la prima occasione è per Gabbiadini con una punizione da buona posizione conquistata da Inler. Il tentativo dell'ex-blucerchiata trova però la barriera e conquista solo un angolo. Al 9′ minuto occasione anche per la Lazio: l'arbitro concede un angolo generoso alla Lazio e sugli sviluppi la difesa azzurra si perde Klose, il cui colpo di testa si infrange sul palo esterno alla destra di Andujar. Lazio che prova a spingere soprattutto per vie centrali: al 19′ ci prova Parolo con un bel tiro che termina sul fondo. Higuain si fa vedere al minuto 20, con una bella conclusione che trova però Berisha ben piazzato. Un minuto dopo, entrataccia di Britos su Klose: giallo per il difensore uruguaiano, con Benitez infuriato in panchina. Al 25′ ancora Higuain ha l'occasionissima per segnare: assist di Mertens, il Pipita la colpisce malissimo e "grazia" la Lazio. Su ribaltamento di fronte, ottima chiusura di Britos su Cataldi, lanciato a rete. Lazio che passa in vantaggio al 33′ minuto: contropiede micidiale dei biancocelesti, Felipe Anderson per vie centrali serve Miro Klose che trafigge in uscita Andujar. Rete che scatena il razzismo dei tifosi biancocelesti sugli spalti, che intonano cori contro Napoli ed i napoletani. Buon tentativo al 38′ di Raul Albiol: l'ex-centrale del Real Madrid scarica un destro potente dai 25 metri ma troppo centrale e Berisha para senza problemi. Due minuti dopo, numero di Higuain che scambia con Mertens, riceve nuovamente palla e prova il tiro dall'interno dell'area trovando il "muro" da tre difensori biancocelesti. Al 43′ è ancora Higuain a sfiorare la rete con una bella girata al volo: palla fuori di un nulla. Un minuto dopo, traversone per Klose che, tutto solo ed in posizione regolare, scarica su Andujar. L'azione continua e ci prova l'accorrente Felipe Anderson che però trova Britos sulla linea a spazzare. Il primo tempo si chiude così, con la Lazio avanti per una rete a zero.

Secondo tempo. Non ci sono cambi nella ripresa, si riparte con gli stessi effettivi del primo tempo. Gara che però è subito vibrante: Higuain conquista con caparbietà un angolo sui cui sviluppi un colpo di testa di David Lopez trova la traversa. Al 53′ occasionissima per Gabbiadini che scarica un tiro preciso dal limite dell'area: Berisha compie un autentico miracolo mettendo in angolo con uno splendido tuffo. Preludio al gol che arriva al minuto 57: assist al bacio per Higuain che prova il tiro che trafigge Berisha ma sembra troppo angolato. Alle spalle, però, c'è Gabbiadini che tocca da due passi e sigla il pari per gli azzurri. Al minuto 64 la gara prende una brutta piega: contatto durissimo su Klose, l'arbitro lascia giocare per la regola del vantaggio, poi la Lazio perde palla ed il Napoli parte in contropiede senza mettere la palla fuori, e così si scatena un parapiglia. Alla fine l'armitro Damato spegne gli animi ammonendo Albiol per il fallo su Klose.

La gara riprende e Klose si vendica subito su Albiol, prendendo a sua volta il giallo. I due tecnici provano a mischiare le carte: fuori Candreva per Keita nella Lazio, mentre nel Napoli fa il suo ingresso Callejon al posto di Gabbiadini. Poco dopo, si fa male Britos e Benitez deve lanciare nella mischia Koulibaly. Gara che continua a regalare emozioni soprattutto dalla sponda azzurra: De Guzman sfiora la rete con una bella conclusione che trova appostato un difensore biancoceleste a Berisha battuto. Al minuto 81′ ci sono altri due cambi: nel Napoli entra Hamsik per De Guzman, mentre nella Lazio fuori Klose e dentro Perea. Occasioni grosse però non ce ne sono per diversi minuti: ci prova allo scadere Inler dalla distanza, ma Berisha mette in angolo. Alla fine, il risultato di parità è quello più giusto.

Lazio-Napoli 1-1
Lazio (4-3-3): Berisha; Basta, de Vrij, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; Candreva (72′ Keita), Klose (82′ Perea), Felipe Anderson. All.: Pioli.
Napoli (4-2-3-1): Andujar; Mesto, Albiol, Britos (77′ Koulibaly), Ghoulam; Inler, David Lopez; De Guzman (82′ Hamsik), Gabbiadini (73′ Callejon), Mertens; Higuain. All.: Benitez.
Arbitro: Damato di Barletta.
Note: ammoniti Britos (N), Basta (L), Mesto (N), Gabbiadini (N), Albiol (N), Klose (L), Keita (L), Inler (N).

Le notizie di calciomercato dell'1 agosto
Le notizie di calciomercato dell'1 agosto
Coppa Italia, clamorose eliminazioni per Verona e Salernitana: Bari e Parma fanno fuori le favorite
Coppa Italia, clamorose eliminazioni per Verona e Salernitana: Bari e Parma fanno fuori le favorite
Formula 1, GP Ungheria prove libere 1: Ferrari ok, Sainz 1° davanti a Verstappen e Leclerc
Formula 1, GP Ungheria prove libere 1: Ferrari ok, Sainz 1° davanti a Verstappen e Leclerc
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni