La Roma si gode il talento di Nicolò Zaniolo e non vuole assolutamente rischiare di perderlo nelle prossime sessioni di mercato. Tanti club avrebbero messo sotto la lente il centrocampista ligure ex Inter ma il club giallorosso non ha nessuna intenzione di rischiare brutte sorprese nei prossimi mesi.  L'obiettivo, per il quale la squadra capitolina si è già messa al lavoro, è blindare con un nuovo contratto il numero 22 con un prolungando il matrimonio e aumentando il compenso. Tutto questo per cercare di zittire le voci di mercato sul forte interesse da parte della Juventus per il centrocampista della Roma: attualmente Nicolò Zaniolo è sotto contratto fino a giugno 2023 con un ingaggio da 700mila euro netti a stagione ma, secondo il Corriere dello Sport, i giallorossi gli proporranno un anno in più (2024) e un aumento fino a 2 milioni netti più bonus. Arrivare alla firma entro fine stagione è diventata la priorità del direttore sportivo Monchi e del presidente James Pallotta, che vuole farlo diventare un leader della squadra.

Zaniolo accende il dibattito social: giusto dargli la 10 di Totti?

Nelle ultime ore si è acceso un grande dibattito sui social network tra i tifosi della Roma che vorrebbero dare al nuovo gioiellino giallorosso la numero 10 di un simbolo come Francesco Totti per provare a blindarlo ma c’è chi continua a considerare intoccabile la maglia dello storico capitano giallorosso.

Il più giovane italiano a fare doppietta in Champions

A 19 anni e 225 giorni Nicolò Zaniolo è diventato il secondo calciatore italiano più giovane di sempre a segnare in Champions League dopo Mario Balotelli, che nel 2008 segnò contro l’Anorthosis a 18 anni e 85 giorni. Con la rete del raddoppio, però, il centrocampista giallorosso si è preso un record tutto suo: è il più giovane italiano ad aver siglato due reti in una stessa partita della manifestazione europea più importante.