Segui i soldi e troverai la pista giusta. Quella della Juventus conduce verso il proficuo mondo delle plusvalenze e delle operazioni di mercato fatte usando i calciatori a mo' di cedole del Monopoli da investire per poi passare all'incasso a cifre che sollevano perplessità sia per la effettiva quotazione sia per la controparte (non certo club di prima fascia) che investe quelle somme. Affari necessari perché con l'arrivo di Cristiano Ronaldo nell'estate scorsa sono cambiati totalmente i parametri economici di riferimento.

Dal ‘Ronaldo bond' alla strategia delle plusvalenze

E così se il cosiddetto ‘CR7 bond' (un prestito obbligazionario) serve a ristrutturare i debiti con le banche, il Risiko delle cessioni aiuta a rastrellare risorse da mettere a bilancio. L'ultima plusvalenza in ordine di tempo è quella relativa ad Alberto Cerri, passato al Cagliari per 9 milioni di euro: un bel gruzzoletto ricavato per un calciatore che a Torino c'è stato solo di passaggio. Non è l'unico ‘desaparecido' che frutta un bel po' di quattrini. Il novero è più nutrito e all'appello mancano ancora quattro nomi che nei prossimi mesi aiuteranno i bianconeri a beneficiare degli introiti derivanti dalla vendita di altri calciatori attualmente sotto contratto: si tratta di Audero (portiere) che verrà riscattato dalla Sampdoria per 20 milioni di euro (vale davvero tanto?), Sturaro (centrocampista a chilometri zero, infortunato) passato al Genoa con la formula iniziale del prestito per 1.5 milioni di euro e già riscattato a 16.5 milioni per essere andato solo in panchina in occasione del primo punto conquistato dal Grifone. Detto di Cerri, c'è ancora un altro giovane che ben presto dirà addio alla Juventus: Orsolini sarà di proprietà del Bologna in cambio di 7 milioni di euro.

Incassi per circa 120 milioni

Conti alla mano, grazie a queste operazioni nelle casse della società bianconera entreranno 55 milioni per quattro giocatori. La somma, però, è destinata ad aumentare considerato che nel libro mastro c'è un'altra voce: i 12 milioni di euro a margine del trasferimento di Favilli al Genoa. Al tesoretto di 67 milioni di euro vanno aggiunte ulteriori risorse frutto di movimenti compiuti nell'estate scorsa: Caldara al Milan per 35 milioni e Mandragora all'Udinese per 20. Totale, circa 120 milioni per una pattuglia di calciatori. Come passare per il Parco della Vittoria…