Arriva da Crotone la notizia più clamorosa della 31a giornata di Serie A. La formazione di Davide Nicola è riuscita a mettere ko un'Inter inguardabile per un tempo, riaprendo il discorso salvezza. Un 2-1 che permette ai calabresi di portarsi a 3 lunghezze dall'Empoli e frena la rincorsa europea dei nerazzurri scavalcati dal Milan a pochi giorni dal derby. Buone notizie per la Roma che a Bologna reagisce dopo il flop in Coppa Italia contro la Lazio. 3-0 per gli uomini di Spalletti che si riportano così a meno 6 dalla capolista Juventus vincitrice nell'anticipo contro il Chievo.

Secondo posto blindato per i capitolini, in attesa del big match tra Napoli e Lazio. Nella corsa all'Europa sorride il Milan che grazie al perentorio successo su un dimesso Palermo,  riduce le distanze dall'Atalanta fermata ieri dal Sassuolo. Nelle altre sfide di giornata cade ancora il Genoa sul campo dell'Udinese, mentre il Torino espugna Cagliari anche grazie all'ennesimo gol di Belotti.

Inter, clamoroso ko a Crotone

Primo tempo horror dell'Inter, sorpresa da un Crotone grintoso e ben organizzato, trascinato dal pubblico di casa. Protagonista assoluto del match il bomber Falcinelli, autore di una bella doppietta e capace di approfittare delle disattenzioni della difesa di Pioli. L'attaccante nel mirino di alcuni club della Premier prima ha realizzato un rigore concesso per un fallo di mani di Medel, e poi con un tocco delizioso ha superato ancora Handanovic in contropiede. Calabresi ad un passo addirittura dal tris con Miranda abile a salvare sulla linea una deviazione di Rohden. Nella ripresa si è vista in campo un'altra Inter, con il secondo gol consecutivo di D'Ambrosio che ha riaperto il match. Le speranze di rimonta della squadra ospite si sono fermate sul palo colpito da Eder per una sconfitta che ha letteralmente del clamoroso.

Roma, tris a Bologna

La Roma ha cancellato con una bella vittoria a Bologna la delusione per l'eliminazione in Coppa Italia per mano della Lazio. Buona prova dei giallorossi di Spalletti sul campo della squadra di Donadoni che ha ormai poco da chiedere al suo campionato. I capitolini hanno rischiato poco, dimostrandosi cinici in zona gol. Match messo in discesa già nel primo tempo grazie alle reti di Fazio sugli sviluppi di un corner, e di Salah in contropiede. A chiudere i conti nella ripresa dopo un clamoroso palo di Di Francesco ci ha pensato il solito Dzeko. Il bosniaco con un tocco facile facile ha sfruttato un assist di Perotti per segnare a porta spalancata il gol numero 24 del suo campionato.

Milan, tutto facile contro il Palermo

Tutto facile per il Milan contro un Palermo con un piede già in B e regolato 4-0. La squadra di Montella ha avuto il merito di sbloccare il risultato dopo soli 6′ con il calciatore più atteso, ovvero Suso. Lo spagnolo reduce dall'infortunio ha bucato Fulignati direttamente da calcio di punizione. Giornata di grazia per l'ex Liverpool che ha servito poi a Pasalic il pallone del 2-0. Secondo gol consecutivo per il centrocampista che però ha ricevuto un cartellino giallo che gli impedirà, essendo diffidato di scendere in campo nel derby di Milano. A calare il tris ci ha pensato poi Bacca con un bel colpo di testa su cross di Calabria. Nella ripresa poi è entrato nella lista dei marcatori anche Deulofeu con un gran gol che ha confermato il momento magico dello spagnolo. I siciliani sono rimasti nel finale anche in 10 per l'espulsione per doppio giallo di Gonzalez.

L'Udinese passeggia con il Genoa. Belotti trascina il Torino

Pochi problemi anche per l’Udinese davanti al proprio pubblico contro il Genoa. 3-0 per i friulani che hanno a tratti passeggiato contro i rossoblu alla 4a sconfitta consecutiva. Molto belli i gol di De Paul prima e Zapata poi, entrambi realizzati con due conclusioni molto potenti. A dir poco rocambolesco invece il sigillo del 3-0 firmato da un goffo autogol di Rubinho che ha deviato malamente nella sua porta un cross proveniente dalla sinistra. Protesta dei tifosi liguri che con ampio anticipo hanno abbandonato la Dacia Arena. Vittoria importante anche per il Torino che sale a quota 44, più 4 proprio sui bianconeri di Delneri. I granata si sono imposti in rimonta con il punteggio di 3-2 sul campo del Cagliari. Sardi avanti grazie ad un rigore di Borriello, poi uscito per infortunio. Una rete che ha svegliato gli ospiti che dopo il bel pareggio di Ljajic, hanno trovato ancora il gol con il solito Belotti (24° centro in Serie A), e Acquah. Nel finale lo storico primo gol in Serie A di un giocatore nordcoreano Song-Han che ha accorciato le distanze per il Cagliari.

Sampdoria-Fiorentina 2-2, gol ed emozioni

Gol ed emozioni nel lunch match domenicale delle 12.30 tra Sampdoria e Fiorentina. La sfida del Ferraris si è conclusa 2-2 con i viola capaci di rimontare in ben due occasioni lo svantaggio. Momento positivo per entrambe le formazioni con la Fiorentina che in virtù di questo punto continua a tenere vive le speranze di conquistare l’Europa League. Blucerchiati in vantaggio al 5’ con Fernandes in un primo tempo molto ben disputato dalla squadra di casa. Nella ripresa la partita è diventata bellissima, con la Fiorentina che ha trovato il pareggio con Rodriguez. La Samp non si è scomposta ritrovando la via del gol con Alvarez che ha illuso i suoi tifosi, gelati nel finale da Babacar capace di sorprendere Viviano con una conclusione velenosa.

Gli anticipi del sabato: Juve in super HD

Ad aprire il 31° turno di Serie A è stata la sfida salvezza Empoli-Pescara conclusasi con il punteggio di 1-1. Piccolo passo in avanti per i toscani, mentre si spengono quasi completamente le speranze di remuntada in classifica degli abruzzesi. Padroni di casa in vantaggio con El Kaddouri e ripresi poi da Caprari, che poco prima aveva sciupato una clamorosa palla gol. Nell’anticipo delle 18 altro 1-1 tra la super Atalanta di Gasperini e il Sassuolo di Di Francesco che non ha più da chiedere nulla alla sua classifica. Emiliani avanti grazie a Pellegrini ma riacciuffati nella ripresa da Cristante, che ha concretizzato il grande pressing della Dea a caccia di un’altra vittoria utile in chiave “Europa”.

In serata show della Juventus allo Stadium contro il Chievo. 2-0 dei bianconeri che lanciano un messaggio forte al Barcellona prossimo avversario in Champions. Grandi protagonisti della gara Dybala e Higuain con il primo nelle vesti di uomo assist e il secondo finalizzatore implacabile con una doppietta. Insomma una Vecchia Signora in HD pronta a dar battaglia contro i blaugrana.

Risultati 31a giornata Serie A: Empoli-Pescara 1-1, Atalanta-Sassuolo 1-1, Juventus-Chievo 2-0, Sampdoria-Fiorentina 2-2, Bologna-Roma 0-3, Cagliari-Torino 1-3, Crotone-Inter 2-0, Milan-Palermo 4-0, Udinese-Genoa 3-0, Lazio-Napoli (ore 20.45)

Classifica Serie A: Juventus 77, Roma 71, Napoli 64, Lazio 60, Atalanta 59, Milan 57, Inter 55, Fiorentina 52, Sampdoria 45, Torino 44, Udinese 40, Chievo 38, Cagliari 35, Bologna 34, Sassuolo 32, Genoa 29, Empoli 23, Crotone 20, Palermo 15, Pescara 14.