Tante battaglie e vittorie condivise in campo con la maglia del Real Madrid, ma anche momenti indimenticabili lontano dal terreno di gioco. Toni Kroos è tornato a parlare della sua esperienza in Spagna al fianco di Cristiano Ronaldo, prima che quest'ultimo decidesse di trasferirsi alla Juventus. L'esperto centrocampista tedesco ha raccontato un curioso episodio relativo alla vita privata di CR7 e in particolare delle sue grigliate, a quanto pare indimenticabili per tutti i suoi vicini di casa.

Toni Kroos e il retroscena sulle grigliate di Cristiano Ronaldo ai tempi del Real Madrid

Toni Kroos e Cristiano Ronaldo hanno condiviso la maglia del Real Madrid dal 2014 al 2018. In un'intervista ai microfoni dei connazionali di ZDF, il calciatore tedesco ha raccontato alcuni retroscena relativi alla vita privata dell'ex compagno portoghese. Curioso il racconto delle feste con grigliata, organizzate da CR7 nella sua abitazione, poco distante da quella di Kroos: "A casa sua, di sera, si organizzavano i barbecue più rumorosi dell’intero quartiere. In alcuni casi gli abbiamo anche dovuto chiedere di abbassare il volume". Nello specifico il metronomo del centrocampo del Real Madrid ha rivelato anche di non aver mai partecipato alle serate con barbecue organizzate a casa Ronaldo, perché si tenevano in orari a suo dire non abituali.

Kroos e il peso dell'assenza di CR7 per il Real Madrid

A quanto pare dunque, almeno per questo aspetto, l'addio di Cristiano Ronaldo al Real Madrid non è dispiaciuto a Toni Kroos. Il centrocampista che al fianco di CR7 ha vinto un campionato, una Supercoppa di Spagna, 3 Champions, 3 Supercoppe europee, e 3 Coppe del mondo per club ha ammesso poche settimane fa che il Real Madrid ha risentito della partenza del portoghese. Allo stesso modo però il suo addio è stato una scelta condivisa da tutti: "Sarebbe strano se non si sentisse la mancanza di uno come Cristiano Ronaldo, ma voleva andare via – a Sport Bild –  Il suo trasferimento però faceva felici tutti. Lui voleva un’esperienza nuova e il Real Madrid ha guadagnato tanti soldi”.