Toni Kroos in una lunga intervista ha parlato, senza mezzi termini, dell’addio di Cristiano Ronaldo al Real Madrid, del suo futuro, ha svelato che potrebbe lasciare il calcio a soli trentatré anni, e ha dichiarato che mai il Manchester City ha cercato di acquistarlo. Parole da leader, qual è, quelle del giocatore tedesco che sarà uno dei senatori del nuovo Real Madrid di Zinedine Zidane.

L’addio di Cristiano Ronaldo al Real Madrid

Nell’intervista a ‘Sport Bild’ il centrocampista tedesco ha detto che era inevitabile sentire la mancanza di Cristiano Ronaldo, ma il portoghese non voleva più rimanere. E il suo addio ha fatto felice la società, che ha intascato cento milioni dalla Juventus:

Sarebbe strano se non si sentisse la mancanza di uno forte come Cristiano Ronaldo, ma lui voleva andare via. Cristiano ha deciso tante gare con i suoi gol. Il suo trasferimento però faceva felici tutti. Lui voleva un'esperienza nuova e il Real Madrid ha guadagnato tanti soldi.

Nessun offerta di mercato dal Manchester City

Spesso il nome di Kroos è stato inserito nell’elenco dei desideri del Manchester City, ma il calciatore, campione del mondo nel 2014 e quattro volte vincitore della Champions League, afferma di non essere mai stato nel mirino di Guardiola:

Il City di Guardiola nel mio futuro? Questa cosa è stata scritta più volte. Ma non mi è mai stato proposto realmente di andare a Manchester. Mai. Posso smentire queste voci.

Né Stati Uniti, né Cina, né Qatar. Kroos parla già di ritiro

Il centrocampista ha detto di voler rispettare il contratto che lo lega al Real Madrid, fino al 2023. Non sa cosa farà dopo. Kroos ha escluso una serie di campionati e ha dichiarato che potrebbe anche ritirarsi:

Dove andrò? Posso escludere già ora che giocherò negli Stati Uniti, in Cina o in Qatar, ho scelto consapevolmente un contratto col Real sino al 2023. Poi potrei anche smettere.