La Juventus è tornata a lavorare sul campo dopo i due giorni di riposo concessi da Massimiliano Allegri, approfittando dell'assenza della Champions League, dopo la vittoria in rimonta sull'Empoli. Se Allegri può sorridere per il completo recupero di Mario Mandzukic (e dalle condizioni in netto miglioramenti di Chiellini e Khedira pronti al rientro), indicazioni tutt'altro che positive invece arrivano da Federico Bernardeschi, costretto ad un lavoro personalizzato per un problema muscolare

La Juventus ritrova Mandzukic, ma si ferma Bernardeschi

La Juventus attraverso un comunicato ufficiale ha fatto il punto sulle condizioni dei propri giocatori alla ripresa degli allenamenti. Mario Mandzukic reduce da un periodo di stop, è tornato a lavorare con la squadra, mettendosi dunque alle spalle l'ultimo infortunio. Notizie positive anche per Sami Khedira che ha lavorato "per buona parte della seduta", e Giorgio Chiellini fermatosi nel pre-partita di Empoli-Juventus ("in via precauzionale per un affaticamento al flessore destro non ha giocato sabato, e che da domani riprenderà gradualmente con la squadra"). Si è fermato invece Federico Bernardeschi che potrebbe andare incontro ad un periodo di riposo.

Come sta Bernardeschi, le condizioni dell'esterno della Juventus

Cosa è successo a Federico Bernardeschi? Qual è il suo infortunio? L'ex Fiorentina schierato titolare da Allegri in Empoli-Juventus deve fare i conti con un "affaticamento al muscolo psoas", che lo ha costretto a sottoporsi ad un lavoro personalizzato. Si tratta di un muscolo interno dell'anca, è stato sottoposto ad uno stress eccessivo. Difficile stabilire cosa succederà all'esterno offensivo e se quest'ultimo sarà costretto a fermarsi, situazione che al momento sembra poco probabile. Le sue condizioni saranno valutate di giorno in giorno anche se non è da escludere per lui un turno di riposo, con Allegri che potrebbe decidere di non schierarlo in occasione di Juventus-Cagliari in programma sabato allo Stadium