Archiviato momentaneamente il campionato con la sofferta vittoria di Cagliari prima della sosta in casa Juventus è tempo di concentrarsi sul mercato. Marotta, Paratici e tutta la squadra mercato bianconera è infatti già a lavoro sia per l’imminente sessione di riparazione che ha preso ufficialmente il via il 3 gennaio scorso che per la campagna di rinforzamento in vista della prossima stagione. Ecco nel dettaglio come si sta muovendo il club piemontese.

Le trattative calde per gennaio: si insiste per Emre Can e se parte Alex Sandro….

Come da tradizione però la Juventus difficilmente interverrà pesantemente durante la sessione invernale di mercato nella quale potrebbe “regalare” a Massimiliano Allegri solamente un centrocampista. I dirigenti bianconeri stanno infatti lavorando per portare a Torino già a gennaio il tedesco del Liverpool Emre Can (23 anni) in scadenza a giugno 2018 con i Reds. La Vecchia Signora è pronta a mettere sul piatto un quinquennale da 5 milioni di euro per il giocatore che sembra gradire la destinazione, l’unico ostacolo (non proprio irrilevante) è rappresentato da Jurgen Klopp che non sembra per nulla disposto a far partire il ragazzo già a gennaio.

In uscita invece, piazzato Marko Pjaca in prestito allo Schalke 04, il mercato bianconero dovrebbe essere chiuso. Unico dubbio è rappresentato dall’ennesimo assalto del Chelsea di Antonio Conte per Alex Sandro. Nel caso il terzino brasiliano dovesse partire in casa bianconera si punterebbe su uno tra José Luis Gayà (22) del Valencia, Emerson Palmieri (23) della Roma, Matteo Darmian (28) del Manchester United o il brasiliano Wendell (24) del Bayer Leverkusen.

Gli affari per giugno: da Meunier a Bellerin, la priorità è il terzino destro.

La Juventus si muoverà molto di più invece a giugno in vista della nuova stagione. Oltre agli arrivi certi degli atalantini Mattia Caldara e Leonardo Spinazzola, e al probabile rientro alla base di Pol Lirola, difatti, gli uomini mercato della Vecchia Signora stanno già lavorando per rinforzare la rosa a disposizione di Allegri. Per il ruolo di terzino destro si seguono il belga del Psg Thomas Meunier (26 anni), il croato ex Genoa e Sassuolo adesso in forza all’Atletico Madrid Sime Vrsaljko (25) e lo spagnolo dell’Arsenal Hector Bellerin (22). Nelle ultime ore spunta anche il nome di Cristiano Piccini (25) dello Sporting Lisbona visionato negli ultimi giorni dagli osservatori bianconeri.

Per quanto riguarda il centrocampo invece, oltre al già citato Emre Can, la Juventus vorrebbe portare a Torino un altro giovane talento tedesco in scadenza a giugno 2018, vale a dire la mezzala dello Schalke 04, già nel giro della Nazionale maggiore, Leon Goretzka (22) che però sembra vicinissimo al Bayern Monaco. Sul mercato italiano si segue invece Bryan Cristante (22) dell’Atalanta.

Il colpo di mercato: De Vrij ed Emre Can senza spendere un euro.

Come Marotta e Paratici ci hanno ormai abituato da molti anni la Juventus è abituata a pianificare per tempo il mercato ed è sempre alla ricerca di grandi colpi senza esborsi per il cartellino, così come è stato per i vari Andrea Pirlo, Sami Khedira, Paul Pogba, Kingsley Coman e Fernando Llorente. I veri colpi di mercato bianconeri dunque potrebbero essere piazzati adesso in vista della nuova stagione: detto di Emre Can, l’altro colpaccio potrebbe essere il difensore della Lazio, anch’esso in scadenza a giugno, Stefan De Vrij (25) per convincere il quale però bisognerà battere l’agguerrita concorrenza di Barcellona, Manchester City e Inter. Prendere due dei migliori giocatori in circolazione senza spendere nemmeno un euro per i loro cartellini sarebbe già adesso il vero capolavoro del prossimo mercato.