Nella domenica in cui il Paris Saint-Germain si accingeva a vincere il suo settimo titolo in Francia, Blaise Matuidi si è avvicinato molto al suo primo scudetto italiano. L'ex centrocampista del PSG, arrivato in Italia nella scorsa estate, è stato tra i protagonisti del largo successo contro la Sampdoria: vittoria che ha regalato alla Juventus ulteriore vantaggio sul Napoli di Maurizio Sarri. A pochi giorni dallo scontro diretto dell'Allianz Stadium, la formazione bianconera vede ora vicino il traguardo e lo stesso giocatore francese è impaziente di festeggiare il tricolore.

"Vincerlo sarebbe qualcosa di magnifico, straordinario – ha dichiarato Matuidi, nell'intervista rilascia a Juventus TV – Il mister contro la Samp ci ha ricordato come fosse assolutamente necessario vincere, stando molto attenti alla fase difensiva. Ora abbiamo un vantaggio di 6 punti sul Napoli: questo è davvero un momento importante, fondamentale sarà vincere a Crotone".

L'orgoglio bianconero

Archiviata la pratica blucerchiata e in attesa della trasferta in Calabria, il club piemontese può dunque trovare nuovi stimoli dopo la bruciante eliminazione in Champions League. Nonostante l'imminente festa per la vittoria del campionato, in casa Juventus la delusione rimane comunque molto grande, nonostante siano già passate parecchie ore dal discusso rigore del Bernabeu.

Accolto insieme ai suoi compagni da applausi e striscioni di conforto dei tifosi bianconeri, Matuidi è così tornato a parlare dell'esperienza europea della sua nuova squadra: "L’accoglienza dopo la gara di Madrid? L’applauso dell’Allianz Stadium è stato un bel momento, siamo contenti di questo. Abbiamo dimostrato contro il Real di essere vicini a fare qualcosa di grande anche in Champions League: dobbiamo essere fieri di quanto fatto".