Un mese di stop. Due settimane di sicuro, il resto è a scopo precauzionale. Ecco per quanto tempo rischia di mancare Mario Mandžukić alla Juventus, alle prese con l'infortunio dell'attaccante avvenuto alla vigilia della gara di Coppa Italia contro il Bologna. Come sta il croato, cosa si è fatto, quali sono le sue condizioni? Lesione al flessore della coscia sinistra: è questo il problema muscolare che ha fermato il calciatore, costringendo Allegri a escluderlo dalla partita di esordio del 2019 lasciando spazio a Kean al fianco di Cristiano Ronaldo.

Quanto tempo starà fuori e quali gare salterà Mario Mandžukić. "Non good", le parole usate dal tecnico per descrivere in conferenza stampa sensazioni e situazione: allo stato attuale, l'ex di Bayern Monaco e Atletico Madrid salterà anche la sfida di Supercoppa italiana a Jeddah contro il Milan e il match di campionato (posticipo del 21 gennaio, ore 20.30) contro il Chievo Verona. Un'assenza pesante nello scacchiere tattico dei bianconeri considerati ruolo, duttilità e importanza del calciatore oltre alle cifre del suo rendimento (21 presenze, 9 gol tra campionato e Champions League). Quanto dovrà restare fermo? Secondo quanto raccolto dalla Gazzetta dello Sport lo stop di Mandzukic potrebbe essere prolungato fino al massimo di un mese, così da avere il giocatore pronto in vista dell'incontro di Champions con i ‘colchoneros'.

Chi gioca al suo posto e come cambia la Juventus. In occasione della partita contro il Bologna sarà Kean ad affiancare Cristiano Ronaldo nel tridente, offrendo al giovane talento cresciuto nel settore giovanile una grande opportunità per rilanciarsi e restare a Torino. Le alternative a disposizione di Allegri in virtù anche dell'assenza di Cuadrado? Anzitutto Douglas Costa, che può giocare come esterno su entrambi i lati, oppure Bernardeschi o anche l’impiego di Dybala.