C'è altissima tensione per il ritorno del quarto di finale di Champions League a Torino tra Juventus e Ajax. Mentre in campo si è assistito ad una spettacolare partita con 90 minuti emozionanti all'Amsterdam Arena, fuori dallo stadio in occasione della gara d'andata ci sono stati violenti scontri tra tifosi della Juventus e ultrà olandesi. Che sembra si siano dati appuntamento allo JStadium per saldare il conto. Così, l'allerta è salita a livello massimo in vista della partita di martedì sera e già alcuni provvedimenti hanno sortito effetto positivo.

Cinquantaquattro tifosi olandesi dell'Ajax non potranno assistere alla partita allo JStadium tra la loro squadra e la Juventus perché sono stati fermati dalle forze dell'ordine, denunciati e già domani verranno rispediti in Madrepatria. Le perquisizioni, che sono in atto da giorni nel tentativo di arginare l'arrivo attorno allo stadio di gruppi di ultrà pronti a creare disordini, sono molteplici e sempre più capillari in città così come lungo le vie d'accesso.

Il fermo e la denuncia delle forze dell'Ordine

Proprio nell’ambito di alcuni controlli di questo tipo, che si sono svolti anche nella mattinata di lunedì, almeno tantissimi ultrà olandesi sono stati intercettati dalla Digos al casello autostradale di Settimo Torinese. I tifosi orange sono stati trovati in possesso di guanti rinforzati e paradenti, classiche dotazioni ultrà utilizzate negli scontri con altre tifoserie. Subito sono stati denunciati per possesso di "oggetti atti a offendere", fermati e rispediti in Olanda.

Il DASPO e le misure all'interno dello JStadium

I tifosi erano a bordo di due pullman, uno da cinquanta posti e uno da nove posti, che si stavano recando a Torino in vista del match di Champions League di domani. Il Questore ha disposto per tutti loro il DASPO immediato mentre si stanno intensificando i controlli attorno alla zona dello stadio juventino. Sono previste anche misure aggiunte di sicurezza all'interno dello JStadium per evitare incidenti sugli spalti.

Espulsi i tifosi dell'Ajax fermati in Italia

Verranno espulsi per motivi di ordine pubblico e saranno scortati alla frontiera domattina i 54 tifosi olandesi arrivati in Italia e che avrebbero voluto assistere domani sera a Juventus-Ajax, gara di ritorno dei quarti di finale della Champions League. Questi tifosi sono stati trovati in possesso di armi, fumogeni, petardi. L'allontanamento dal territorio nazionale è reso possibile dal Decreto Sicurezza. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha detto: "Grazie alla Polizia, nessuno può permettersi di venire in Italia per creare disordini. I nostri stadi e le nostre città sono chiuse per i violenti".