Giuseppe Marotta sarà allo stadio a Torino? L'ex amministratore delegato della Juventus farà il suo esordio ufficiale da neo dirigente dell'Inter? Quando avverrà l'annuncio ufficiale del suo ingresso nella compagine societaria? Non adesso, non ancora. Bisognerà attendere il prossimo 13 dicembre, è il giorno della presa d'incarico formale da parte del manager che dopo dopo 8 anni a Torino ripartirà dalla Milano nerazzurra per riportare il club stabilmente ai vertici del calcio italiano e al tavolo delle grandi in Europa. A 2 mesi dalla separazione con la ‘vecchia signora' Marotta non sarà all'Allianz Stadium: una scelta opinabile e dettata da ragioni di opportunità considerato il momento. Assisterà al match davanti alla tv ma lo farà da amministratore delegato interista perché (come raccolto da Sport Mediaset) la firma in calce al contratto c'è già stata e dal 1° dicembre è uno stretto collaboratore del presidente, Steven Zhang.

Perché per la presentazione ufficiale si deve attendere il 13 dicembre? Non è solo l'imminenza della gara contro la Juventus a motivare una scelta del genere, c'è anche un altro particolare: attendere la chiusura della fase a gironi di Champions che avverrà il 12 dicembre con le gare di bianconeri e Roma.

Qualificazione agli ottavi in bilico. Quanto all'Inter, conoscerà il proprio destino il giorno prima (martedì 11 dicembre), in occasione della gara contro il Psv Eindhoven. Novanta minuti ad alta tensione emotiva e agonistica non tanto per la forza dell'avversario (già battuto all'andata in Olanda col risultato di 2-1) quanto per la posta in palio: la qualificazione agli ottavi di finale legata anche all'esito dell'incontro del Barcellona con il Tottenham. Al momento, infatti, la squadra di Spalletti non artefice del proprio destino, potrebbe anche non bastarle vincere in caso di cattive notizie dalla Spagna. Qualunque cosa accadrà, toccherà a Giuseppe Marotta ripartire. Meglio se dalla Coppa.