La Juventus ormai fa notizia più quando perde che quando vince. La squadra bianconera è stata sconfitta in casa della Spal per 2-1 e questo risultato ha creato un grande dibattito soprattutto tra i rivali degli estensi per la corsa salvezza. La Vecchia Signora è scesa in campo a Ferrrara con diversi Primavera per evitare di rischiare alcuni titolari in vista del ritorno dei quarti di finale di Champions League contro l'Ajax. La Juve è stata oggetti di diversi sfottò sui social subito dopo la partita del Mazza di sabato e nelle ora successive le polemiche hanno riguardato anche alcuni esponenti di altri club, tra cui l'allenatore del Bologna, MihajlovicDopo le parole del tecnico della Spal Semplici in merito alla sfida di sabato, ieri sera è arrivata anche l'opinione di Alessandro Del Piero negli studi di Sky Calcio Show, che ha parlato dell'utilizzo delle seconde linee di Allegri e del punto che manca per l'ottavo scudetto consecutivo::

La Juve può permettersi qualsiasi cosa in campionato, per il Bologna e le altre è una sfortuna, visto questo momento storico. Non serve pensare che ci sia una mancanza di rispetto. L'Ajax ha messo tutti i titolari e si è rotto de Jong, ma si gioca il campionato a pari punti. La Juve è andata in vantaggio e non ha dato segnali di svogliatezza, poi c'è stata la qualità della Spal a venire fuori. Ha 50 punti di vantaggio, può permettersi di vincere lo scudetto se perdono gli altri….

Del Piero su Miha: Non si possono dare colpe ad Allegri

Facendo riferimento al vantaggio che ha accumulato Del Piero ha assicurato che anche altri colleghi di Allegri avrebbero fatto la stessa cosa e ha fatto riferimento alle parole del tecnico del Bologna:

Mihajlovic non le manda a dire e lo capisco, ma non si possono dare delle colpe ad Allegri. Non si può rischiare nemmeno mezza cosa, tutti gli allenatori avrebbero scelto verso quella strada, poi non si sa in che percentuale.

Contro l'Ajax domani sera capiremo in maniera più precisa se la decisione di Max Allegri sia stata essenziale per il passaggio del turno oppure no.