José Mourinho da poche settimane è a spasso, il Manchester United senza di lui ha ripreso la retta via e con Solskjaer in panchina ha sempre vinto. Ma il portoghese, nonostante il terzo esonero della carriera, resta sempre uno dei migliori allenatori al mondo. E a Mou le offerte non mancano, il Benfica lo ha contattato e gli ha offerto la panchina, ma l’ex di Inter e Chelsea ha detto di no, per ora perché forse nella prossima stagione potrebbe tornare a guidare una squadra portoghese.

Mourinho dice no al Benfica

Il club più glorioso del Portogallo non sta vivendo una splendida annata e il presidente Luis Filipe Vieira ha deciso di esonerare Rui Vitoria e ha pensato di sostituirlo con José Mourinho, che però ha declinato gentilmente. Il numero uno del Benfica adesso cercherà di prendere Jorge Jesus, ex tecnico del club che adesso guida il club saudita dell’Al Hilal, che però non ha intenzione di dare il via libera a Jesus. E adesso la caccia riparte, con un tecnico che potrebbe essere un traghettatore di lusso, perché il no di Mourinho non sembra definitivo.

Quale sarà la prossima squadra di Mourinho

Da quando Mourinho è stato esonerato dal Manchester United si parla del futuro del tecnico classe 1962, si è parlato romanticamente di Inter (in caso di addio di Spalletti) e di Real Madrid (Solari non è saldissimo). Ma adesso nell’elenco va messo anche il Benfica, perché secondo ‘A Bola’ il tecnico non avrebbe chiuso le porte al club di Lisbona, in virtù anche degli ottimi rapporti tra Jorge Mendes, il suo procuratore, con il presidente Luis Filipe Vieira. Se il Benfica gli proponesse un bel progetto Mou forse potrebbe pensare al ritorno in patria e tornerebbe in Portogallo dopo quindici anni, nel 2004 dopo aver vinto la Champions con il Porto Mourinho spiccò il volo verso la Premier League.