Si può dire banalmente che almeno era solo un’amichevole. Perché l’esordio di Joao Felix con l’Atletico Madrid è stato completamente da dimenticare. L’attaccante portoghese è stato costretto a lasciare il campo dopo 29 minuti, nel test pre-stagionale con il Numancia. E adesso la speranza di tutto l’ambiente colchonero è che il problema non sia troppo serio.

L’infortunio di Joao Felix all’esordio con l’Atletico Madrid

L’amichevole con il Numancia è stata dura e complicata per Joao Felix che dopo un duro contrasto di gioco è stato costretto a chiedere il cambio, il classe 1999 è uscito dal campo zoppicando vistosamente. Joao Felix era arrabbiato e adesso spera che non sia nulla di grave. Se il problema invece fosse anche di media rilevanza l’ex Benfica comunque sarebbe costretto a saltare una parte della preparazione estiva, non ci sarà sicuramente nel match contro i messicani del Guadalajara in programma mercoledì prossimo.

Tris dell’Atletico al Numancia

La nota negativa è rappresentata dall’infortunio di Joao Felix, che è stato sostituito dall’argentino Angel Correa, il grande obiettivo di mercato del Milan, perché l’Atletico con tanti nuovi acquisti in campo ha sconfitto 3-0 il Numancia, i gol sono arrivati tutti nel secondo tempo, i marcatori: Vitolo, Saponijc e Felipe.

L’acquisto record di Joao Felix

L’attaccante portoghese da pochi giorni è un calciatore dell’Atletico Madrid, che per acquistarlo dal Benfica ha dovuto sborsare 126 milioni di euro. Una cifra record per un calciatore di appena vent’anni. Joao Felix ha scelto di giocare con la maglia numero 7, quella che è stata di Griezmann. L’obiettivo del portoghese è quello di riuscire a vincere la Liga o la Champions, cosa che non è successa al giocatore francese. Anche se adesso la cosa che conta di più è recuperare il prima possibile e cercare di non avere grossi problemi.