Dopo Matteo Politano, Roberto Mancini perde un'altra pedina per la doppia sfida valida per le qualificazioni a Euro 2020 contro Grecia (sabato 8 giugno ad Atene, allo stadio ‘Spyros Louis') e Bosnia Erzegovina (martedì 11 giugno, all'Allianz Stadium di Torino). L'esterno sinistro della Juventus Leonardo Spinazzola, ha salutato i compagni di squadra, lasciando il centro sportivo di Coverciano, sede del ritiro azzurro.

Italia, Leonardo Spinazzola lascia il ritiro della Nazionale per infortunio

Leonardo Spinazzola salterà le sfide di qualificazione dell'Italia contro Grecia e Bosnia valide per le qualificazioni a Euro 2020. L'esterno della Juventus non aveva partecipato all'amichevole contro il Bologna, a causa di un problema fisico che lo ha costretto al lavoro differenziato. Il persistente fastidio ai flessori della coscia destra, ha costretto il classe 1993 ad alzare bandiera bianca, lasciando il ritiro di Coverciano. Dopo Matteo Politano, Roberto Mancini perde un'altra pedina che sarebbe tornata molto utile nei due match degli azzurri.

Come cambia la formazione dell'Italia contro la Grecia senza Spinazzola

Leonardo Spinazzola era considerato uno dei papabili titolari nella sfida tra Italia e Grecia. Roberto Mancini sarà costretto a fare altre scelte in occasione della gara dell'8 giugno ad Atene. Nel 4-3-3 del ct potrebbe esserci spazio sulla corsia sinistra per l'oriundo Emerson reduce da un finale di stagione in crescendo, culminato nella vittoria dell'Europa League con il Chelsea. Pochi dubbi sugli altri 11, con Florenzi, Bonucci e Chiellini a completare il reparto davanti a Sirigu, e Barella, Jorginho e Verratti in mediana. In avanti possibile fiducia a Insigne come falso nueve (non è da escludere il piano B Quagliarella), con Bernardeschi e Chiesa a supporto.

Spinazzola e la prima stagione alla Juventus

Si chiude dunque con un infortunio la stagione di Leonardo Spinazzola, che ha avuto l'occasione di mettersi in mostra con la maglia della Juventus. 14 le sue presenze con un gol e un assist all'attivo per l'esterno ex Atalanta che spera con l'arrivo del nuovo allenatore di conquistare una maglia da titolare con maggiore continuità. Quello che al momento è certo è che il suo futuro è in bianconero.