Epilogo inquietante per la sfida tra Israele e Spagna. Al termine del match, inutile ai fini della classifica del gruppo  di qualificazione ai Mondiali, con le Furie rosse già sicure dell'accesso alla fase finale e i padroni di casa eliminati, si è verificata un'assurda invasione di campo. Tra i 6 tifosi che hanno invaso il terreno di gioco, uno si è diretto in particolare verso Isco con un coltello in mano. Solo il tempestivo intervento degli steward ha impedito all'uomo di raggiungere la stella del Real Madrid.

Invasione di campo in Israele-Spagna.

Al termine del match conclusosi con il punteggio di 1-0 in favore della Spagna dunque ecco che 6 pseudotifosi hanno dato il via ad un'invasione di campo. Quasi tutti avevano in mano dei cellulari pronti a scattare selfie con i calciatori presenti sul terreno di gioco del Teddy Stadium di Gerusalemme, meno uno, armato di coltello.

in foto: L'aggressore di Isco (foto Twitter @20minutes)

Tifoso corre verso Isco con coltello.

Secondo quanto riportato dal "The Times of Israel", questo tifoso si è staccato dal gruppo e con il coltello in mano si è diretto verso il calciatore fresco di inserimento nella lista dei 30 finalisti per il Pallone d'Oro 2017. Mentre correva, l'invasore ha perso il coltello prima di essere placcato dall'intervento delle forze dell'ordine che lo hanno trasportato di peso insieme ai suoi "compagni" fuori dal terreno di gioco

La polizia non fa accenno ad alcun tentativo di attentato a Isco.

Il portavoce della polizia locale, Micky Rosenfeld ha commentato così la vicenda: "Non ci sono state falle, le usuali misure di sicurezza sono state effettuate durante e dopo la gara". A suo giudizio dunque non ci sarebbe stato alcun tentativo di attentato al campione spagnolo. Una situazione curiosa visto che comunque un uomo con un coltello era riuscito ad arrivare fin sul terreno di gioco.