L'Inter sta viviendo un inizio di stagione che in pochi si sarebbero immaginati: la squadra di Luciano Spalletti è al secondo posto in classifica, a due lunghezze dal Napoli ed è ancora imbattuta. Nessuno avrebbe pronosticato un inizio del genere per il club nerazzurro che oltre a sperare nella qualificazione in Champions League ora vuole tastare il terreno della corsa scudetto, almeno finchè potrà.

Dopo la vittoria di Verona per 2-1, ora l'Inter affronterà in casa il Torino prima della sosta per le nazionali e il clima intorno alla squadra è davvero alle stelle: nel lunch match di domenica dovrebbe esserci il "tutto esaurito" al Giuseppe Meazza e questo confermerebbe la tendenza dei tifosi nerazzurri a stringersi intorno alla squadra sia nel bene che nel male.

L'appello del club: Tutti allo stadio con la sciarpa.

Il club nerazzurro ha voluto spronare il suo pubblico, che accorrerà numeroso a San Siro, a portare con se una sciarpa per poter far parte della coreografia ad inizio gara e rendere ancora più colorato lo stadio. Nella nota sul sito ufficiale si legge: 

Vogliamo rendere l'ingresso in campo dell'Inter ancora più solenne ed emozionante. Quando sentirai suonare Pazza Inter, alza la tua sciarpa e tienila su fino al fischio d'inizio. La sciarpata coinvolgerà tutti i presenti, per abbracciare i ragazzi di Luciano Spalletti con la nostra voce e i nostri colori.

Miranda: Possiamo lottare per lo Scudetto. Skriniar è forte.

In chat esclusiva live su Inter TV e sulla pagina Facebook dell'Inter, Joao Miranda ha risposto alle domande provenienti dai tifosi e dalla pagina di TIM, Top Partner dei nerazzurri

Credo che possiamo lottare per lo Scudetto, ma prima dobbiamo pensare al Torino. L'obiettivo principale è sempre arrivare in Champions. Skriniar è un grandissimo calciatore, sta facendo bene: da parte mia è stato facile adattarmi a giocare con lui e può essere tra i primi 5 del mondo, sicuramente della sua generazione.