Inter-Roma è una partita da all-in. O la va o la spacca. Claudio Ranieri e i giallorossi si giocano tutto, posano le ultime fiches sul banco e sperano che la pallina s'incaselli nel colore giusto. In caso di vittoria contro i nerazzurri si può ancora sperare di agganciare la quarta posizione (confidando anche in qualche passo falso del Milan), diversamente è meglio accantonare ogni illusione… "un risultato positivo potrebbe darci una spinta notevole – ha ammesso il tecnico in conferenza stampa -. Fare bene significherebbe molto, perdere non cambierebbe la nostra determinazione di arrivare alla fine lottando su ogni pallone".

Quale Roma si vedrà all'opera a San Siro? Ranieri non si sbilancia sulla formazione ma lascia filtrare qualche indiscrezione. "Decido sempre la sera prima della partita. Lorenzo Pellegrini ha un passo più rapido di Steven Nzonzi. Dzeko-Schick ancora insieme? Farò le valutazioni contro una squadra in salute, che corre e lotta, pensando ai 90 minuti".

La carta Zaniolo, quale posizione avrà il talento preso nell'estate scorsa proprio dall'Inter? Via Nainggolan per soldi e due contropartite tecniche: il ragazzo della Primavera e Santon. Anche in questo caso Ranieri non va oltre. "Nicolò non è nel suo momento migliore. Il suo miglior ruolo è da mezzala a tutto campo, non dietro la punta. Poi magari esploderà e ci farà vedere altre cose".

Il futuro vincolato alla qualificazione in Champions. Uno sguardo al passato, da ex allenatore dell'Inter ("ebbi la sfortuna di perdere due giocatori come Thiago Motta e Coutinho"), e uno al futuro, da traghettatore in casa giallorossa: il futuro di Ranieri è domani, del resto quando ha accettato l'accordo con i giallorossi lo ha fatto nella consapevolezza che oltre giugno potrebbe non andare. "Dipende da quello che vuole fare il presidente e da che cosa faremo alla fine dell'anno, perché una cosa è arrivare in Champions, un'altra è non arrivarci".

Le probabili formazioni di Inter-Roma

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Gagliardini; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. All.: Spalletti.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko. All.: Ranieri.