Mi aspettavo fossimo un po' più avanti sul mercato.

Antonio Conte si è sfogato nella conferenza stampa di vigilia dell’amichevole tra Inter e Manchester United, valida per l'International Champions Cup 2019, per l'andamento del mercato nerazzurro. Si tratta di un vero e proprio messaggio al club, che sta cercando di portare a Milano i calciatori richiesti dall'ex commissario tecnico della Nazionale Italiana. Il tecnico salentino ha aggiunto: "È difficile prevedere il mercato: abbiamo la necessità di snellire e creare un gruppo. Con la società abbiamo la stessa visione in entrata e in uscita, resto comunque fiducioso".

Quello di Conte è un discorso riferito soprattutto al reparto offensivo, dove può contare solo su Longo, Esposito e Puscas; ma in generale il tecnico nerazzurro sembra voler ‘mettere le mani avanti' e tenere a freno l'ambiente in vista delle due super sfide della ICC: "Giocare senza attaccanti con club come Manchester e Juve è difficile".

Su Lukaku: Mi piace. Sarebbe importante per noi

Proprio la sfida con lo United sembra cadere a pennello quando le due squadre sono state accostate in questa sessione estiva di mercato per il possibile trasferimento di Romelu Lukaku a Milano. Il giocatore belga non sarà della partita a causa di problemi fisici, secondo quanto ha dichiarato Solskjaer, ma il tecnico nerazzurro ha fatto capire il grado di apprezzamento per la punta belga:

Lukaku? È un giocatore dello United. Lo conosco molto bene già dai tempi del Chelsea. Non vorrei soffermarmi su Lukaku per rispetto del Manchester United, ma è un giocatore che mi piace, lo sapete. Sarebbe importante per noi.

Sul Manchester United: Difficile considerarla amichevole

Conte ha parlato della prima sfida della ICC che vedrà i suoi ragazzi affrontare il Manchester United, squadra forte e di grande blasone:

Domani abbiamo una gara molto importante: a questo livello è difficile considerarla un’amichevole e sarà così anche per loro. La nostra preparazione sta andando bene, spero di vedere dei miglioramenti nella mia squadra.

Su Icardi e Nainggolan: Sono fuori dal progetto tecnico

Infine da Conte è arrivata la chiusura totale ("È fuori dal progetto tecnico") su Mauro Icardi, dopo la mancata convocazione per la tournée asiatica; e l'ex tecnico di Juventus e Chelsea non ha cambiato idea nemmeno su Radja Nainggolan, nonostante alcune voci nei gironi scorsi avevano aperto ad un possibile reintegro: "Lo stesso vale per lui anche se è qui con noi in Asia".