Nella gara valida per la International Champions Cup di sabato tra Inter e Manchester United non ci sarà il protagonista del mercato tra i due club: ovvero Romelu Lukaku. Il nome dell'attaccante belga rimbalza da settimane tra Manchester e Milano ma nell'amichevole di Singapore non ci sarà. A confermare l'assenza del numero 9 dei Red Devils è stato lo stesso allenatore Ole Gunnar Solskjaer, che in conferenza stampa ha detto che "non è in condizione di giocare". Dopo aver saltato la prima gara contro il Perth, il centravanti belga non è sceso in campo neanche contro il Leeds di Marcelo Bielsa, dopo aver subito una botta in allenamento; ma l'assenza con l'Inter sembra essere di tutt'altra natura.

La trattativa Manchester United-Inter per Lukaku

A che punto è la trattativa per Lukaku all’Inter? Il club nerazzurro vuole Lukaku e Lukaku vuole l’Inter ma la dirigenza del Manchester United non ha intenzione di cedere a cuor leggero il suo centravanti. Nell'incontro tra Ausilio e i rappresentati del club inglese l'Inter ha presentato un’offerta di prestito biennale con obbligo di riscatto e ha valutato complessivamente 70 milioni di euro il centravanti belga: si tratta di una cifra inferiore rispetto a quella richiesta dai Red Devils, che per lasciar partire l’attaccante vogliono 83 milioni di euro. Al momento la trattativa è in una fase di stallo ma non è chiaro come possa svilupparsi se la distanza dovesse rimanere questa.

Le parole di Solskjaer dopo l'amichevole con il Leeds

Dopo la vittoria sul Leeds per 4-0 l'allenatore dei Red Devils, Ole Gunnar Solskjaer, aveva parlato proprio dell'assenza della punta belga:

Sicuramente saltare gli allenamenti non fa mai bene. Lui non si è allenato bene ieri e oggi ha saltato la partita. Ha mancato per due volte la possibilità di giocare 45 minuti. A questo punto della stagione è importante stiano tutti bene. Speriamo di riaverlo con noi quanto prima.