Una brutta notizia per l'Inter e per Luciano Spalletti. Vi sbagliate se pensate c'entrino in qualche modo la vicenda del rinnovo contrattuale di Mauro Icardi oppure l'ennesimo post su Instagram della moglie/agente, Wanda Nara. La news che provoca una smorfia nell'ambiente nerazzurro è l'infortunio muscolare (distrazione) capitato a Keita durante uno degli ultimi allenamenti: l'esito degli esami al bicipite femorale della coscia destra è stato negativo, l'ex Lazio dovrà restare fermo per 3 settimane. Uno stop che arriva nel momento migliore del calciatore: il tecnico lo aveva risparmiato nel turnover attuato in occasione della gara di Coppa Italia col Benevento ma in precedenza s'era rivelato decisivo contro Napoli ed Empoli (rete decisiva) in campionato.

L'attaccante nerazzurro Keita Balde si è sottoposto questa mattina a risonanza magnetica presso l'Istituto Clinico Humanitas di Rozzano a seguito di un fastidio muscolare accusato in allenamento – si legge nella nota ufficiale della società nerazzurra -. Gli esami hanno evidenziato una distrazione muscolare al bicipite femorale della coscia destra. La sua situazione sarà rivalutata la prossima settimana.

  • Quante e quali partite salterà? Venti giorni per la riabilitazione: è questo il periodo necessario stimato per guarire dall'infortunio. Periodo durante il quale non andrà in campo per 3 match tra Serie A e Tim Cup. Quali sono le sfide in calendario a cui non prenderà parte? Si tratta di Sassuolo (19 gennaio, ore 20.30, alla ripresa del torneo dopo la pausa natalizia) e Torino (27 gennaio) in campionato, poi la Lazio nei quarti di finale di Coppa Italia (30 gennaio).

Keita è arrivato dal Monaco all'Inter nell'estate scorsa con la formula del prestito oneroso a 5.5 milioni con diritto di riscatto fissato a 34. I nerazzurri hanno tempo fino al prossimo mese di giugno per far valere l'opzione. Per il calciatore è pronto un contratto di quattro anni con ingaggio ritoccato verso l'alto rispetto ai 3 milioni di euro e bonus attuali. Come proverà l'Inter ad abbassare le pretese economiche dei francesi? Con il possibile inserimento di una contropartita tecnica nella trattativa.