Brutte notizie per Ivan Perisic. L’esterno offensivo dell’Inter si è presentato questa mattina alla caserma dei carabinieri in via della Moscova per denunciare un furto nel suo appartamento al diciannovesimo piano del Bosco Verticale, in zona Garibaldi a Milano. Secondo quanto riporta il quotidiano La Stampa, alle forze dell'ordine del comando provinciale il calciatore croato ha raccontato di aver scoperto che qualcuno ha portato via dal primo cassetto della sua cassettiera tre orologi, per un valore complessivo di oltre 80mila euro. Due appartenevano alla moglie e si trattava di un Rolex da 20mila euro e un’edizione limitata di Audemars Piguet, modello Carolina Bucci, da 50mila; mentre uno era il suo, ovvero un Hublot in acciaio da 12mila euro. Chi ha portato via la merce ha lasciato i porta orologi nel cassetto dove erano riposti. Una sorpresa non proprio gradevole per la famiglia Perisic che, sempre secondo quanto riporta l'edizione milanese del quotidiano di Torino, ha precisato come i ladri non abbiano toccato i soldi e altri oggetti di valore presenti in casa.

Ivan Perisic ha dichiarato ai carbinieri: "L’ultima volta che ho visto gli orologi rubati è stato il 27 maggio prima di partire per la Croazia. La porta d’ingresso dell’abitazione non ha segni di effrazione". Il palazzo dove alloggia il calciatore nerazzurro avrebbe un servizio di portineria che copre tutte le 24 oreci sarebbe un registro che prende nota di chi, autorizzato dai proprietari di casa, può utilizzare le chiavi di scorta: l’unica persona autorizzata dalla famiglia del giocatore vice campione del mondo sarebbe la donna che si occupa delle pulizie. Un brutto episodio per il calciatore croato tornato da poche ore dall'impegno con la nazionale e che oggi era stato avvistato nella sede nerazzurra per firmare delle carte per questioni relative agli sponsor.