Altri quattro calciatori sono entrati nella Hall of Fame dell’Inter. I vincitori dell’edizione del 2019 sono Francesco Toldo, Giacinto Facchetti, Dejan Stankovic e Giuseppe Meazza. I tifosi nerazzurri hanno stabilito questo quartetto con una votazione online che ha riservato non poche sorprese. La cerimonia di premiazione avverrà lunedì sera a San Siro. Prima di Inter-Chievo ci saranno Toldo, Stankovic i figli di Facchetti e il nipote di Meazza.

Inter, Hall of Fame, i vincitori del 2018

L’Inter nella passata stagione aveva creato la propria Hall of Fame. Quattro calciatori erano stati eletti, uno per ogni ruolo. Vinsero quattro simboli nerazzurri: Walter Zenga, l’uomo ragno che ai tempi dell’Inter era il miglior portiere del mondo, il capitano Javier Zanetti, uno degli eroi del ‘triplete’, Lothar Matthaeus e il ‘Fenomeno’ Ronaldo, due stelle del calcio mondiale che hanno scritto anche la storia dell’Inter, il primo vinse lo scudetto dei record.

foto tratta da https://vialepsius.wordpress.com/.
in foto: foto tratta da https://vialepsius.wordpress.com/.

Inter, Hall of Fame, i vincitori del 2019

Quest’anno a Zenga in porta si è aggiunto Francesco Toldo che è stato preferito, onestamente, a sorpresa a Gianluca Pagliuca, amatissimo numero uno dell’Inter, e Giuliano Sarti. Tra i difensori ha vinto Giacinto Facchetti che ha superato Bergomi e Materazzi, che un giorno sicuramente entreranno nella Hall of Fame. Sorpresa anche tra i centrocampisti dove il serbo Stankovic è stato preferito a Sandro Mazzola, un mito del calcio italiano, e Nicola Berti. Per l’attacco invece successo per Giuseppe Meazza, nel terzetto con Altobelli e Bobo Vieri.

Vincitori e finalisti dell’Hall of Fame 2019 dell’Inter

Categoria Portieri: Francesco Toldo ha preceduto Gianluca Pagliuca e Giuliano Sarti.

Categoria Difensori: Giacinto Facchetti ha preceduto Giuseppe Bergomi e Marco Materazzi.

Categoria Centrocampisti: Dejan Stankovic ha preceduto Sandro Mazzola e Nicola Berti.

Categoria Attaccanti: Giuseppe Meazza ha preceduto Alessandro Altobelli e Christian Vieri.