Inter, stagione 2019/2020. Start: domenica 7 luglio 2019. Dopo i primi giorni di mercato che hanno visto i nerazzurri protagonisti con diversi acquisti, ecco che sono partite le convocazioni per il ritiro che si terrà a Lugano dall'8 al 14 luglio. I lavori di organizzazione sono completati e per ora di cena i giocatori nerazzurri sono attesi in Svizzera per il raduno agli ordini di Antonio Conte.

La preparazione sportiva si svolgerà a porte chiuse e si concluderà il 14 luglio con l’amichevole contro il Lugano, che sarà la prima uscita stagionale per i nerazzurri. Dal 20 al 27 luglio la squadra sarà impegnata in Asia, dove prenderà parte all’ICC, da Singapore a Nanchino, fino a Macao. Poi si tornerà in Europa per le ultime due amichevoli con Tottenham e Valencia.

Icardi ci sarà, Lautaro in vacanza post Copa America

Dopo tutte le voci degli ultimi giorni arrivano le conferme sulla presenza di Mauro Icardi e Radja Nainggolan al raduno nonostante i due sono considerati fuori dal progetto tecnico. Gli unici assenti saranno i calciatori che sono stati impegnati con le nazionali come Lautaro Martinez, che è squalificato per la finalina del terzo posto di Coppa America ma solo dopo inizierà le vacanze; e gli uruguaiani Matias Vecino e Diego Godin, impegnati nella stessa competizione fino ai quarti; mentre Asamoah è ancora in corsa in Coppa d’Africa con il suo Ghana e per lui si allunga la data di inserimento nel gruppo.

Colidio e Esposito con la prima squadra

Ci saranno i tre nuovi acquisti ufficializzati all’inizio di questa settimana, ovvero Valentino Lazaro, Stefano Sensi e Lucien Agoumé. Il francese classe 2000 si giocherà la sue carte ma dovrebbe comunque essere assegnato alla Primavera. In questa prima fase di ritiro faranno parte del gruppo anche Facundo Colidio e Sebastiano Esposito: infatti il centravanti argentino classe 2000 e l'attuante di Castellamare di Stabia (2002) sono stati inclusi nell'elenco fra i convocati per Lugano visto che l’attacco vedrà solo le presenze di Matteo Politano e Mauro Icardi. I due avranno la possibilità di mettersi in mostra agli occhi dell'ex commissario tecnico della Nazionale Italiana.