La forza della nuova Inter di Spalletti sta nella difesa. Lo dicono i numeri. La compagine nerazzurra ha finora subito solo 3 gol in 7 giornate di campionato, dimostrando che l'allenatore sembra aver trovato la quadratura del cerchio dopo le tante difficoltà delle scorse stagioni. Certo, è ancora presto per emettere giudizi definitivi, ma la coppia centrale Skriniar-Miranda si è dimostrata un muro davanti a Samir Handanovic, con i terzini D'Ambrosio e Dalbert/Nagatomo che hanno fatto il resto.

Inter, miglior difesa del campionato.

L'Inter ha finora subito solamente 3 gol in 7 giornate di campionato. A segnare ai nerazzurri ci hanno pensato Dzeko della Roma, D'Alessandro del Benevento e Verdi del Bologna, quest'ultima unica marcatura che è stata l'unica a far perdere punti ai nerazzurri, con il pareggio del Dall'Ara unico neo a rovinare la striscia di sole vittorie. Un vero e proprio record, che come evidenziato da Gazzetta.it, non si verificava dalla stagione 2010/2011, con l'Inter che in quell'occasione però aveva in cascina 5 punti in meno rispetto al presente.

La solidità del reparto difensivo nerazzurro.

L'arrivo di Skriniar, investimento complessivo da più di 20 milioni, ha aumentato la fisicità e solidità del reparto arretrato dell'Inter. Velocità e supremazia aerea per l'ex Samp, abile anche in fase offensiva. Miranda e lo slovacco sembrano rappresentare un ostacolo durissimo per gli attaccanti avversari, anche grazie al lavoro dei centrocampisti bassi. Non è un caso dunque che la formazione milanese che nella prossima giornata di Serie A affronterà nel derby il Milan, ha chiuso la partita senza subire gol in 4 occasioni come Juve e Roma.

I numeri della difesa dell'Inter.

In casa Inter dunque c'è quantomeno da essere ottimisti in vista del prosieguo del campionato, con la speranza che la sintonia nel gruppo di Luciano Spalletti continui ad aumentare. I numeri per ora sono chiari, come evidenziato dai dati opta. L'Inter si trova infatti al terzo posto della classifica dei tiri subiti nello specchio della porta, 19, e in quelli subiti dall'interno dell'area 39. Meglio dei nerazzurri solo Napoli e Juventus, a conferma dunque della crescita delle formazione di Spalletti. Una media di 5 tiri in area a partita dunque che evidenzia come sia difficile liberarsi per un'occasione importante contro la compagine milanese che sembra pronta a dire la sua in un campionato estremamente equilibrato.