Ormai manca sempre meno all’esordio della nuova Inter di Antonio Conte e lunedì sera alle ore 20:45 i nerazzurri affronteranno il neo promosso Lecce di Fabio Liverani a San Siro. A parlare della stagione che sta per partire e sul mercato che ha visto l’Inter grande protagonista è stato Danilo D’Ambrosio ai microfoni di Sky Sport. Il calciatore napoletano si è subito espresso sul nuovo tecnico, ovvero Antonio Conte:

Il suo arrivo ha portato entusiasmo, e soprattutto ha alzato un bel po' l'asticella. Ci ha investito di grandi responsabilità, sappiamo che dobbiamo dare tutti qualcosa in più. Dal punto di vista fisico stiamo lavorando molto e da quello mentale Conte e il suo staff sono dei vincenti. La difesa a tre? Mi piace giocare in questo ruolo, anche se ci sono alcuni meccanismi da assimilare. Ognuno di noi ha giocate da fare, dipendiamo l'uno dall'altro e proviamo quotidianamente.

Non è stata molto rimarcata questa novità in casa Inter ma in questa sessione di mercato, proprio come richiesto dal nuovo allenatore, sono arrivati diversi calciatori italiani e su questo tema si sofferma anche D'Ambrosio: "I giocatori italiani conoscono il campionato e non hanno bisogno di integrarsi".

D'Ambrosio: Sorpreso da Sensi, Lukaku sopra la media

Infine il jolly difensore della Beneamata, che viene sempre estromesso dalle probabili formazioni di inizio stagione ma poi riesce sempre a ritagliarsi un ruolo importante, ha espresso le sue impressioni sui neo interisti e su chi potrebbe arrivare nelle prossime ore:

Pensavo Sensi fosse un ottimo giocatore ma non così forte, soprattutto tecnicamente è davvero validissimo. Lukaku ha uno strapotere fisico al di sopra della norma. Sanchez ti può mettere in difficoltà con le sue qualità tecniche e la sua velocità. Potrebbe far comodo a qualsiasi squadra.