A pochi giorni dalla trasferta di Reggio Emilia, dove affronterà il Sassuolo di De Zerbi per l'ottava giornata di campionato, l'Inter si ritrova a fare i conti con il grave infortunio di Alexis Sanchez. Operato nelle scorse ore a Barcellona, l'attaccante cileno rimarrà infatti ai margini del progetto nerazzurro per quasi tre mesi e costringerà Antonio Conte a rivedere alcune gerarchie all'interno della rosa interista. Senza l'ex United e con Lukaku che ha già avuto qualche acciacco di troppo, il tecnico salentino dovrà probabilmente aggregare alla prima squadra Sebastiano Esposito: attaccante di 17 anni della Primavera allenata da Armando Madonna.

Il classe 2002, che ha già segnato 3 gol in 3 partite tra campionato e Youth League, finirà dunque per sedere in panchina di fianco a Conte nelle prossime partite della prima squadra. Dopo il suo esordio della scorsa stagione a 16 anni e 255 giorni (Spalletti lo gettò nella mischia contro l'Eintracht, facendolo diventare il debuttante più giovane nelle competizioni europee della storia dell'Inter), Esposito avrà quindi l'occasione di mettersi nuovamente in mostra con i ‘grandi'.

Il sacrificio di Esposito

Cresciuto nel Club Napoli, la stessa scuola calcio che ha dato i natali a Gigio Donnarumma, Esposito proviene da una famiglia di calciatori (prima di lui anche il nonno, il padre e lo zio) e deve la sua esplosione a Roberto Clerici: l'osservatore del Brescia che riuscì a scovarlo in mezzo a tanti ragazzini durante un'amichevole. Dopo tre anni alle ‘Rondinelle', arrivò il grande salto e lo sbarco nella ‘cantera' nerazzurra (insieme al fratello Salvatore) con la quale vinse il titolo con l'Under 16 prima di riscuotere applausi agli Europei Under 17.

Seguito anche da alcuni grandi club europei (Psg e Liverpool hanno già tentato inutilmente di strapparlo all'Inter), Esposito ha ora la grande chance di entrare in pianta stabile in prima squadra. Un'occasione più unica che rara, che il ragazzo probabilmente prenderà al volo rinunciando alla convocazione azzurra per il Mondiale Under 17 che prenderà il via tra pochi giorni in in Brasile.