19 Gennaio 2018
15:42

Immobile: “La Lazio vuole la Champions. Che sfida con Icardi per la classifica marcatori”

Il bomber della Lazio si racconta tra passato, presente e futuro. Una battuta anche sulla mancata qualificazione ai Mondiali: “E’ una macchia sulla carriera”
A cura di Marco Beltrami

26 gol in 24 partite, e la leadership nella classifica marcatori della Serie A in solitaria con 20 sigilli e quella nella graduatoria della Scarpa d'Oro condivisa con Kane. Bastano i numeri per fotografare il momento di Ciro Immobile protagonista di una prima parte di stagione eccezionale e punta di diamante di una Lazio che ormai non è più una sorpresa. In una lunga intervista concessa a "Il Tempo", il classe 1990 si è raccontato tra passato, presente e futuro.

Immobile e il feeling con Simone Inzaghi

Da quando è approdato alla Lazio, Immobile si è ritrovato segnando gol a raffica. Merito anche di mister Inzaghi con il quale ha stabilito subito un feeling importante, prezioso per la sua crescita: "Fortunatamente alla Lazio ho trovato Inzaghi e per me è cambiato tutto. Con lui ho un ottimo rapporto, ci confrontiamo spesso, mi sta valorizzando tantissimo. La Lazio gioca bene e diverte, siamo un grande gruppo".

I flop al Borussia e al Siviglia

In Serie A, Immobile ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori. I flop all'estero con le casacche di Borussia Dortmund e Siviglia fanno ormai parte del passato per Ciro che è tornato a parlare così del passato: "I gialloneri venivano da una finale di Champions, erano tra le squadre più forti d’Europa. La pressione era tanta e a dicembre eravamo ultimi. Di conseguenza sono stato messo un po' da parte. In ogni caso di quell’esperienza non butto via tutto, non è semplice realizzare quattro gol in Champions League. In Spagna invece, quando giocavo, segnavo sempre. Poi però mi tenevano fuori". Il passato ormai è passato per Ciro che oggi pensa solo alla Lazio, squadra in cui storicamente hanno militato grandissimi bomber. Immobile spera di proseguire in questa tradizione: "Avrei voluto giocare con Giordano, era fra i più forti di tutti. Qui alla Lazio è bello vincere, me ne sono accorto con la Supercoppa Italiana. Roma è una bella piazza, calorosa, che regala emozioni. Vedo tanti bambini con la mia maglia ed è bellissimo"

Classifica marcatori, Immobile lancia la sfida a Icardi

E a proposito di punte, non può mancare una battuta sul duello a distanza con Icardi per la leadership della classifica marcatori in Serie A. Immobile è intrigato dal confronto a distanza con il bomber argentino dell'Inter, ma si aspetta anche un ritorno di Higuain e Mertens. Quello che è certo è che Ciro vuole diventare il re dei bomber e a conferma di questo non manca un retroscena sul passato: "Con Icardi è una sfida bellissima. Attenzione però anche Higuain e Mertens, possono risalire in qualsiasi momento. L’anno che vinsi il titolo col Torino, all’ultima giornata non giocavo. Restai a casa a gufare i miei avversari".

L'attaccante della Lazio e le polemiche sul Var

Non solo sorrisi per la punta della Lazio che è tornato sull'espulsione rimediata contro il Torino. Un provvedimento che ha scatenato tantissime polemiche sull'utilizzo del Var che Immobile ha commentato così: "L'arbitro Giacomelli mi disse ‘ho visto la Var e devi andare fuori'. Avevo capito subito che non avrebbe controllato il fallo di mano di Iago Falque. Ora però siamo quarti perché abbiamo sfruttato gli ultimi risultati di Roma e Inter, ma c'è qualche rammarico perché potevamo avere alcuni punti in più. Però non ci possiamo nascondere, l'obiettivo è arrivare in Champions".

L'Italia fuori dai Mondiali, macchia nera per la carriera

Chiusura per la delusione legata alla mancata qualificazione ai Mondiali per il flop contro la Svezia: "La mancata qualificazione al Mondiale è una macchia sulla carriera. In tanti si ricorderanno in maniera negativa di noi, nessuno escluso. Dispiace soprattutto per i bambini, per le persone che aspettano con ansia i Mondiali. Il calcio però dà sempre l'opportunità di rilanciarsi".

Cristiano Ronaldo vince la Scarpa d'Oro agli Europei anche se Schick ha segnato gli stessi gol
Cristiano Ronaldo vince la Scarpa d'Oro agli Europei anche se Schick ha segnato gli stessi gol
'La Lazio è fascista', il club rompe il silenzio sul caso Hysaj: "Striscione vergognoso"
'La Lazio è fascista', il club rompe il silenzio sul caso Hysaj: "Striscione vergognoso"
Italia-Giappone di pallanuoto alle Olimpiadi: orario, dove vederla in TV e streaming e classifica girone
Italia-Giappone di pallanuoto alle Olimpiadi: orario, dove vederla in TV e streaming e classifica girone
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni