Maurizio Sarri sarà il nuovo allenatore della Juventus? Il rebus-tormentone relativo al futuro della panchina bianconera non si sblocca. A dire la sua sulla situazione ci ha pensato, Fabrizio Corsi presidente dell'Empoli, che conosce bene il tecnico che ha avuto alla sua corte prima dell'esperienza al Napoli. Il patron della formazione toscana ha raccontato un retroscena sullo stato d'animo di Sarri che sarebbe al momento un po' pessimista sul suo futuro in bianconero, al contrario dei dirigenti del club campione d'Italia assolutamente fiduciosi.

Sarri alla Juventus, il retroscena di Fabrizio Corsi sull'ex allenatore dell'Empoli

Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli, è ancora molto legato a Maurizio Sarri che è stato il suo allenatore dal 2015 al 2018. Il patron del club toscano dagli studi di Telelombardia, oltre a fare il punto sul mercato della sua squadra, ha parlato anche del possibile futuro alla Juventus del tecnico. Corsi ha confermato la preoccupazione di Sarri che vorrebbe liberarsi in fretta dal Chelsea per approdare in bianconero: "Ci sono dei problemi per Sarri per liberarsi dal Chelsea. Lui adesso brontola ed è un po’ pessimista".

Perché il Chelsea non vuole liberare Sarri

Il riferimento è al tentativo odierno del Chelsea di trattenere ancora Maurizio Sarri. I Blues oltre a non voler rinunciare alla buonuscita di 6 milioni di euro, non riescono a trovare un sostituto all'altezza (no di Allegri e Mourinho, con la soluzione Lampard che non sembra offrire al momento le giuste garanzie) per il mister toscano. Una situazione che inevitabilmente ha rappresentato una brusca frenata nei discorsi relativi al possibile futuro alla Juve di Sarri

Bianconeri fiduciosi, quando si può sbloccare Sarri alla Juventus

Se Sarri dunque è pessimista, diametralmente opposto lo stato d'animo della Juventus. Corsi ha avuto modo di incontrare i dirigenti bianconeri per l'operazione, formalizzata, relativa alla cessione del gioiellino Traore (con Krunic acquistato dal Milan). Il presidente dell'Empoli ha rivelato: "Alla Juve mi hanno detto sabato che contano di risolvere". La dirigenza della Vecchia Signora dunque sembra molto fiduciosa e aspetta il fine settimana per chiudere il tormentone legato al nuovo allenatore.