Finalmente un sorriso per il Paris Saint Germain. I campioni di Francia hanno battuto in rimonta il Rennes aggiudicandosi il primo trofeo stagionale, la Supercoppa francese. Una rivincita per la formazione di Tuchel, battuta dai rossoneri a sorpresa nell'ultima finale della Coppa di Francia. Dopo la paura per lo svantaggio firmato da Hunou, ci hanno pensato Mbappé e Di Maria a regalare il titolo al Psg in terra cinese

Supercoppa di Francia, il Psg batte in rimonta il Rennes grazie a Mbappé e Di Maria

Senza Neymar protagonista di un muro contro muro con la dirigenza dei Blues (con tanto di mancato saluto con il dg Leonardo che ha ribadito più volte la volontà del club di non cederlo), e squalificato, il Psg è sceso in campo con un 5-3-2 con in campo i neoacquisti Diallo, Hererra e Sarabia, e tandem offensivo formato da Cavani e Mbappé. La squadra di Tuchel ha visto le streghe quando al 13′ Hunou ha portato in vantaggio il Rennes facendo riapparire i fantasmi dell'ultima finale di Coppa di Francia. Nella ripresa ci hanno pensato i big dei Blues a suonare la carica: al 57′ in primis il pareggio di Mbappé, e poi il sorpasso targato Angel Di Maria, con un gran calcio di punizione. Nel finale grande paura per una tripla occasione per i rossoneri, ma ad esultare è il Psg che conquista la nona Supercoppa, la 7a consecutiva.

Neymar sempre più separato in casa, il siparietto con Mbappé durante la premiazione

Festa grande dunque per il Paris Saint Germain che in terra cinese può celebrare il primo titolo della stagione. Un trionfo che fa passare in secondo piano, il delicato caso Neymar. Il brasiliano continua a manifestare la volontà di andare via da Parigi, scontrandosi con il club intenzionato a trattenerlo. Ha fatto discutere il mancato saluto con il connazionale e dg Leonardo, prima della partita. Una partita che O'Ney ha seguito in tribuna, senza particolare trasporto. Festeggiamenti blandi per lui dopo la vittoria, nonostante il tentativo di Mbappé e Verratti di coinvolgerlo. Curioso in particolare il siparietto tra il francese e il brasiliano: il primo spinge scherzosamente il secondo, fuori dall'inquadratura per la foto di gruppo. Alla fine però O'Ney rientra mettendosi in posa proprio alle spalle dell'ex Monaco