Sei stato nominato… E se a farlo è Cristiano Ronaldo la motivazione è tanto valida quanto lusinghiera. Chi sarà il successore di CR7? Chi è, oggi, il calciatore che in futuro potrà ripercorrere le gesta del campione portoghese? Chi può far meglio del numero sette del Real Madrid? C'è già qualcuno in grado di guardalo fisso negli occhi e raccoglierne il testimone? E' lo stesso calciatore portoghese a proporre una lista di sei calciatori che, a giudicare dalle sue valutazioni, può ambire – non adesso, non ancora… – alla poltrona di top player del calcio internazionale.

Nell'intervista rilasciata al tabloid inglese, Metro, elenca tutti i candidati. Un'investitura ufficiale, motivo d'orgoglio e stimolo, grande responsabilità per quei talenti sotto i riflettori. Chi sono? Eccoli.

cristiano ronaldo real madrid

Marco Asensio, la stellina del Real Madrid

Il primo è Marco Asensio, 21enne ala sinistra del Real Madrid, compagno di squadra della stella lusitana, gioiello esploso con Zidane e divenuto – poco alla volta – oggetto così prezioso da indurre la società a blindarlo con rinnovo di contratto e una clausola rescissoria da campionissimo: 500 milioni di euro. E pensare che poteva finire al Barcellona ma il tentennamento nella trattativa favorì il blitz dei Blancos che portarono al Bernabeu quel ragazzo partito da Palma de Maiorca alla conquista del grande calcio europeo.

Dembélé, Mbappé, Rashford: 3 ‘bambini d'oro'

Al di là del confine iberico ci sono 3 golden boy (tali anche per il loro valore di mercato) che dalla loro hanno pure la giovane età. Si tratta di Ousmane Dembélé (19 anni, ex Rennes) passato dal Borussia Dortmund al Barcellona per circa 150 milioni di euro, Kylian Mbappé (18 anni) che ha la strada spianata verso Parigi (180 milioni nelle casse del Monaco) e il ragazzo svezzato dalle giovanili del Manchester United, Rashford, capace di strappare il consenso anche un manager molto severo ed esigente quale José Mourinho.

Hazard e Neymar possono ambire allo scettro di CR7

Esaurita la rosa dei talenti attesi al banco di prova, nel novero dei calciatori citati ci sono anche due campioni affermati. Il primo è il belga del Chelsea, Eden Hazard, una forza della natura che lo stesso Real ha tentato vanamente di strappare al Chelsea. Il secondo – e chi lo avrebbe mai detto – è Neymar, il funambolo brasiliano che ha fatto spallucce alla storia e alla tradizione sportiva del Barcellona per dire sì ai milioni dello sceicco (30 milioni netti a stagione) e volare in Francia.