Juventus e Milan non sono mai state così vicine per la definizione dell'operazione di calciomercato che potrebbe portare Gonzalo Higuain in rossonero. Un affare che, nel caso si concretizzasse, spianerebbe la strada anche allo scambio di difensori Bonucci-Caldara. Decisivi per la trattativa gli incontri delle ultime ore tra il fratello-agente del Pipita con il ds juventino Paratici e il responsabile dell'area tecnica rossonera Leonardo: le basi per l'affare Higuain-Milan sono state messe, e l'ultimo ostacolo da superare è quello relativo al giocatore, e alla formula del trasferimento che al momento non lo convince fino in fondo.

Higuain, le ultime notizie di calciomercato sulla trattativa tra Juventus e Milan

Il fratello-agente di Higuain ha incontrato ieri prima Paratici e poi Leonardo. Sono state messe le basi per un possibile trasferimento dalla Juventus al Milan del Pipita con la formula del prestito biennale con diritto di riscatto fissato a quota 35 milioni di euro. Una formula che permetterebbe al club rossonero di rientrare nelle esigenze di bilancio, con l'operazione Higuain che non graverebbe in maniera eccessiva sui conti nell'immediato.

Higuain-Milan, i dettagli dell'operazione e l'ingaggio

L'ultimo ostacolo da superare al momento sembra quello relativo proprio alla volontà Higuain. Il Milan è una destinazione gradita per l'attaccante argentino che vorrebbe però una cessione immediata a titolo definitivo. A tal proposito è in programma un nuovo incontro tra il fratello-agente Nicolas e Leonardo: quest'ultimo vuole offrire all'ex Napoli un ingaggio da 7.5 milioni di euro (simile a quello percepito alla Juventus), con la discussione che si sposterà poi sulla durata. Il bomber vorrebbe un vincolo fino al 2022.

Con Higuain al Milan, pronto lo scambio Bonucci-Caldara con la Juventus

Una volta definita la questione di calciomercato Higuain tra Juventus e Milan, il discorso si sposterà sull'altra trattativa in ballo che al momento è praticamente conclusa. C'è infatti l'accordo per lo scambio Bonucci-Caldara, con entrambi che potrebbero essere valutati 40 milioni di euro: una situazione che permetterebbe alla Juve di realizzare una plusvalenza per il giovane difensore (con i tifosi però molto arrabbiati per la sua cessione), e ai rossoneri di non realizzare minusvalenze. Difficile poi che a quel punto si sposti Rugani, che resta comunque nel mirino del Chelsea.