Quindicimila euro di multa per i tafferugli scoppiati all'Allianz Stadium dopo la gara di campionato contro la Juventus (per per 1-0 con rete di Mandzukic). E' questa la sanzione che il Giudice Sportivo ha inflitto all'Inter per le intemperanze dei suoi tifosi: "per avere suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato parti di seggiolini divelti nel settore della tifoseria avversaria, senza conseguenze alle persone", si legge nella nota che reca il provvedimento. Danni alle suppellettili dell'impianto, tentativo di scavalcare le pareti divisorie di un settore per cercare il contatto con gli avversari, perfino una steward donna aggredito: questo e molto altro ha fatto parte del corredo accessorio di teste calde e altre che hanno inscenato proteste per una questione poco chiara di biglietti.

Multa salata anche per il Cagliari

Tra i club puniti con una multa salata anche il Cagliari (7 mila euro nel complesso): per il comportamento tenuto durante la gara interna contro la Roma e per il suo ingresso non autorizzato sul terreno di gioco il presidente, Giulini, dovrà pagare 5 mila euro di ammenda. Duemila, invece, quelli che il Genoa e gli stessi sardi dovranno versare per ‘espiare' i cori ingiuriosi dei loro tifosi nei confronti degli arbitri.

Stangata sulla Viola, 3 calciatori squalificati

Una domenica da dimenticare per rossoblù e Fiorentina anche per il numero degli squalificati, rispettivamente 2 per gli isolani (Ceppitelli e Srna) e addirittura 3 per i toscani. Nel derby contro l'Empoli i viola saranno costretti a fare a meno di Veretout, Edimilson e Milenkovic. Scorie del 3-3 scoppiettante con il Sassuolo che paga dazio con Djuricic a cui sono state comminate due giornate di squalifica (espressioni ingiuriose nei confronti dell'arbitro). Fermati per una sola giornata: Bereszynski della Sampdoria, Criscito del Genoa, De Paoli del Chievo Verona e Bentancur della Juventus.