La Formica Atomica è appena volata in Arabia Saudita diventano uno dei calciatori più pagati al mondo. Sebastian Giovinco ha lasciato giovanissimo la Serie A e l'Europa trovando fortuna in America ma in questa sessione di mercato invernale ha scelto di trasferirsi all'Al Hilal club con il quale ha firmato un triennale da 10 milioni di euro all'anno per un totale di 30 milioni complessivi, nulla a confronto dei 5 milioni di euro all'anno, 7 coi bonus, guadagnati nell’esperienza al Toronto. Numeri record che gli consentono di piazzarsi al secondo posto tra i calciatori italiani più pagati. Il torinese classe ‘87 non è però l’unico giocatore del Bel Paese ad essere andato all’estero, alcuni addirittura anche in campionati meno competitivi della nostra Serie A, spinti da ingaggi stratosferici.

I ‘cinesi’ Pellè ed Eder

A comandare la classifica degli “emigrati di lusso”, proprio davanti alla Formica Atomica, c’è il 33enne centravanti salentino Graziano Pellé che ogni anno giocando nel campionato cinese tra le fila dello Shandong Luneng si porta a casa ben 16 milioni di euro come prevede il contratto firmato dopo quel rigore sbagliato con la Germania che costò l’eliminazione dell’Italia ai quarti di Euro 2016.

Alle sue spalle, come detto, si inserisce proprio il nuovo attaccante dell’Al Hilan che di milioni ne guadagnerà 10 a stagione. La scorsa estate in Cina, ma al Jiangsu Suning, è arrivato anche il suo compagno di reparto nella Nazionale targata Antonio Conte, vale a dire l’italobrasiliano Eder che però di milioni all’anno ne incassa “solo” 5,2 milioni di euro netti.

I ‘parigini’ Verratti e Buffon

A chiudere il podio dei calciatori italiani emigrati all’estero c’è il centrocampista abruzzese Marco Verratti che in virtù dell’ultimo rinnovo di contratto con i francesi del Paris Saint-Germain di milioni all’anno ne incassa 6. Il classe ‘92 che non ha mai giocato in Serie A si è infatti trasferito sotto la Tour Eiffel nell’estate del 2012 cedendo alle ricche avance dello sceicco qatariota al termine di una stagione che, insieme ad Insigne e Immobile, lo aveva visto protagonista nella cavalcata del suo Pescara, allenato da Zeman, verso la promozione nella massima serie.

La scorsa estate il centrocampista pescarese è stato raggiunto nella capitale transalpina da Gigi Buffon che dopo aver terminato il proprio contratto con la Juventus ha deciso di continuare la propria carriera al Psg con un contratto da 5 milioni di euro all’anno.

I ‘londinesi’ Jorginho ed Emerson Palmieri

Davanti all’ex capitano della Nazionale in questa speciale classifica, oltre al già citato Eder, c’è però anche l’altro italobrasiliano Jorginho che, dopo esser cresciuto nell’Hellas Verona ed esploso nel Napoli, ha seguito Maurizio Sarri al Chelsea firmando un accordo con i londinesi che gli permette di guadagnare 5,4 milioni di euro a stagione. Mentre ne incassa “solo” 3,9 all’anno invece Emerson Palmieri, altro italobrasiliano di stanza a Londra, arrivato in Inghilterra nel gennaio del 2018 dalla Roma con un contratto da quasi 4 milioni che lo piazza al ottavo posto di questa speciale graduatoria.

Il ‘marsigliese’ Balotelli

Niente a che vedere con il contratto che Mino Raiola è riuscito ultimamente a strappare per il suo assistito Mario Balotelli per giocare questi ultimi sei mesi della stagione in corso tra le fila dell’Olympique Marsiglia. L’attaccante bresciano classe ‘90 da qui al termine della stagione, ovvero per 17 partite, percepirà ben 3 milioni di euro. Una somma notevole se si considera che il suo ingaggio stagionale al Nizza era di poco inferiore ai 5 milioni all'anno che gli valeva la settima piazza di questa classifica degli “emigrati di lusso” made in Italy.