Kevin Prince Boateng si è preso una bella rivincita. Il centrocampista si è lasciato andare ad un tweet polemico dopo l'eliminazione del Ghana dalla Coppa d'Africa 2019. Il calciatore tornato al Sassuolo dopo la deludente parentesi al Barcellona ha commentato così il flop della sua nazionale: "No PRINCE, no PARTY". Il calciatore ha sottolineato così il peso specifico della sua assenza per un Ghana che si è arreso ai calci di rigore alla Tunisia.

Ghana eliminato in Coppa d'Africa, la rivincita di Boateng su Twitter

Kevin Prince Boateg avrebbe voluto ricevere la convocazione per la Coppa d'Africa 2019. Alla fine il commissario tecnico del Ghana Appiah ha deciso di fare a meno di lui, soprattutto dopo la seconda parte di stagione vissuta praticamente sempre in panchina al Barcellona. Ecco allora che dopo l'eliminazione dal torneo per la mano della Tunisia ai calci di rigore, è arrivata la vendetta di Boateng con poche parole su Twitter. "No PRINCE, no PARTY" ha cinguettato il Boa che ha voluto evidenziare il peso della sua assenza nella nazionale ghanese protagonista del flop nella competizione continentale

Boateng, da quanto tempo non gioca in nazionale

Sono lontani dunque i tempi in cui Kevin Prince Boateng incantava con la maglia della sua nazionale ai Mondiali 2010, raggiungendo addirittura i quarti di finale. L'ultima presenza del centrocampista con la casacca della sua rappresentativa risale addirittura al 2014, quando collezionò 2 apparizioni. Da allora la squadra africana ha deciso di fare a meno di Kevin Prince Boateng che ha pagato anche la discontinuità di prestazioni.

Quale futuro per Kevin Prince Boateg, le ultime notizie di calciomercato

Kevin Prince Boateng è tornato al Sassuolo dopo la tutt'altro che positiva esperienza al Barcellona che ha deciso di rispedirlo al mittente. Il suo futuro dunque dovrebbe essere ancora neroverde, soprattutto dopo l'ottima prima parte di stagione nello scorso campionato. Attenzione però alle pretendenti sul mercato che non mancano: si è parlato di un interesse del Parma e soprattutto del Brescia nei confronti del "Boa"