Giampiero Gasperini sarà ancora l’allenatore dell’Atalanta. Il tecnico piemontese ha trovato l’accordo con il presidente Antonio Percassi e avrà la possibilità di condurre la squadra nerazzurra nella prossima stagione in Champions League. A dare l'annuncio ufficiale è stata la stessa società bergamasca sul proprio sito: l'allenatore ha messo nero su bianco in calce a un contratto triennale fino al 2022. Un altro allenatore che piaceva alla Roma esce dall’elenco dei giallorossi.

Atalanta e Gian Piero Gasperini avanti insieme – si legge nella nota del club -. Con grande soddisfazione posso confermare che il rapporto fra l’Atalanta ed il nostro allenatore Gian Piero Gasperini prosegue.
 Un percorso di crescita che va avanti con l’obiettivo di dare continuità a quanto di importante è stato costruito in queste ultime tre stagioni. E proprio in virtù di questo momento storico che sta vivendo la nostra Società ci sarà anche un ulteriore maggior coinvolgimento di mio figlio Luca in tutti quelli che sono gli aspetti di natura tecnica legati alla Prima squadra. Non posso ora che augurare a tutti buon lavoro e come sempre Forza Atalanta.

Gasperini firma un triennale con l’Atalanta

L’incontro di qualche giorno fa era andato benissimo, spalancando le porte al rinnovo dell'intesa. Giusto così, perché Gasperini merita di disputare la Champions League con la squadra nerazzurra, che ha chiuso il campionato al terzo posto. L’offerta della Roma, che gli aveva proposto di allenare un triennale a tre milioni netti è stata respinta dall’allenatore sessantenne che è stato convinto da Percassi (in realtà già domenica sera dopo il 3-1 al Sassuolo aveva rassicurato sulla conferma del mister).

E adesso Giampaolo è il favorito per la Roma

Il mosaico delle panchine va pian piano componendosi. Perché l’Atalanta si tiene Gasperini, mentre l’Inter sta per annunciare Conte, il Milan invece potrebbe decidere di puntare su Inzaghi, che se accettasse lascerebbe libera la panchina della Lazio. Sicuramente senza padrone la difesa della Roma. Il club giallorosso finora ha trovato tutte le porte sbarrate, prima con Conte, poi con Sarri (verso la Juve) e adesso con Gasperini. E anche Bielsa, che era stata un’idea, è uscito dall’elenco perché il Leeds lo ha confermato per la prossima stagione. L’elenco si è ristretto parecchio e all’orizzonte spunta Marco Giampaolo, in uscita dalla Sampdoria, bravo a lavorare con i giovani che meriterebbe di allenare per la prima volta una delle grandi della Serie A.